Italia Markets open in 2 hrs 51 mins
1 / 10

La Porsche più vecchia della storia

Il dittatore nazista Adolf Hitler aveva un debole per l'industria automobilistica tedesca. Il suo obiettivo era di elevare la Germania in grandezza, usando l'automobile come leva populista per esorcizzare la corsa verso la guerra mondiale. (Foto: Ian West/PA Wire/Getty Images)

All'asta la storica Porsche fortemente voluta da Adolf Hitler

Il dittatore nazista Adolf Hitler aveva un debole per l'industria automobilistica tedesca. Il suo obiettivo era di elevare la Germania in grandezza, usando l'automobile come leva populista per esorcizzare la corsa verso la guerra mondiale.

Oltre al Maggiolino Volkswagen, ideato in pieno regime, anche la Typ 64, vera pietra miliare della storia del marchio Porsche, è una vettura legata al dittatore coi baffetti. L'auto fu pensata nel 1938 da Ferdinand Porsche e dal maggiore Adolf Hühnlein, responsabile dell'organizzazione sportivo-automobilistica ONS (Oberste Nationale Sportbehörde) e commissionata dal Führer.

Il modello con targa T2222, prodotto nel 1939, andrà all’asta in California quest’estate da RM Sotheby’s, con un prezzo stimato oltre i 20 milioni di dollari (o 18 milioni di Euro).