Italia Markets open in 7 hrs 57 mins

È un testa e spalle rialzista quello degli ultimi dodici anni?

Gaetano Evangelista
 

Mentre Wall Street macina nuovi massimi storici in sequenza (ben 22 quest'anno), a Piazza Affari l'indice FTSE MIB manifesta l'intenzione di fornire una bella soddisfazione agli investitori. L'ennesima, quest'anno.

Disattendendo le attese (e speranze) dei più, Wall Street ha inanellato un nuovo massimo storico: per lo S&P500, è la 22esima volta quest’anno che si raggiunge una vetta assoluta. Superato il record del 2018, ci sono buone probabilità che la performance migliori ulteriormente nelle settimane che ci separano dalla fine di quest’anno eccezionale.

Ignorato l’ultimo fattore esogeno di disturbo in ordine di tempo (il ventilato impeachment del presidente degli Stati Uniti), gli investitori si sono concentrati sul miglioramento dei dati macro, su un flusso di dati micro migliori delle depresse attese della vigilia, e su una banca centrale che si allinea alla tendenza globale all’insegna dell’accomodo. In Europa una BCE altrettanto propositiva, la prospettiva di una unione bancaria e il venir meno di una hard Brexit hanno consentito all’Eurostoxx50 e allo Stoxx600 di conseguire nuovi massimi relativi e di avvicinare i massimi storici, rispettivamente.

Non tutto però è andato per il verso giusto. Le persistenti incertezze circa una intesa commerciale fra Stati Uniti e Cina hanno rallentato il recupero dei mercati emergenti e indotto gli operatori a riconsiderare favorevolmente il reddito fisso. L’analisi storica conferma la possibilità di un temporaneo stop questa settimana, come tipicamente avviene dopo le scadenze tecniche di novembre; specie quando si entra nella corrente ottava con una sequenza di sedute positive, come avvenuto negli ultimi tre giorni.

In Italia infine si dibatte di uno sviluppo clamoroso, con l’andamento di quest’anno che rilancia la possibilità di chiusura di un “testa e spalle” rovesciato, che ha impiegato più di dieci anni per svilupparsi. Non siamo grandi fan di questa figura, come è noto; ma siamo sicuri che analisi e trader si accapiglieranno nelle prossime settimane sulla sua fondatezza.

Autore: Gaetano Evangelista Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online