Italia markets close in 1 hour 54 minutes
  • FTSE MIB

    22.138,10
    +130,70 (+0,59%)
     
  • Dow Jones

    30.068,38
    +98,86 (+0,33%)
     
  • Nasdaq

    12.380,65
    +3,47 (+0,03%)
     
  • Nikkei 225

    26.751,24
    -58,13 (-0,22%)
     
  • Petrolio

    45,75
    +0,11 (+0,24%)
     
  • BTC-EUR

    15.719,53
    -136,61 (-0,86%)
     
  • CMC Crypto 200

    375,22
    -4,02 (-1,06%)
     
  • Oro

    1.845,70
    +4,60 (+0,25%)
     
  • EUR/USD

    1,2170
    +0,0021 (+0,17%)
     
  • S&P 500

    3.678,03
    +11,31 (+0,31%)
     
  • HANG SENG

    26.835,92
    +107,42 (+0,40%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.523,65
    +6,55 (+0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8993
    -0,0033 (-0,36%)
     
  • EUR/CHF

    1,0812
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • EUR/CAD

    1,5596
    -0,0021 (-0,13%)
     

È possibile richiedere il bonus da 500 euro per pc, tablet e internet veloce

Matia Venini
·2 minuto per la lettura
È possibile richiedere il bonus da 500 euro per pc, tablet e internet veloce
È possibile richiedere il bonus da 500 euro per pc, tablet e internet veloce

È destinato alle famiglie con un Isee non superiore a 20mila euro. Bisogna sottoscrivere un contratto con un operatore accreditato a Infratel

Da lunedì 9 novembre è possibile fare richiesta per il voucher per pc, tablet e internet. Destinato alle famiglie con un Isee non superiore a 20mila euro, l’incentivo consiste in un massimo di 500 euro per l’attivazione della connessione veloce a banda ultralarga e di dispositivi forniti dall’operatore. Il fondo destinato a questo bonus è di 204 milioni.

COME RICHIEDERLO

La cifra è utilizzabile come sconto sul canone internet o per la fornitura di pc o tablet. Per richiedere il bonus è necessario contattare un operatore di telecomunicazioni tra quelli accreditati a Infratel, l’ente scelto dal Ministero per lo sviluppo economico per la gestione dell’incentivo, e sottoscrivere un contratto di almeno un anno. Per la domanda di attivazione dell’abbonamento servono un documento d’identità e il codice fiscale. Il contributo si ottiene solo quando il servizio di connessione internet viene attivato. Non è possibile comprare direttamente il computer o il tablet e poi chiedere il rimborso tramite voucher. Tutte le informazioni sugli operatori accreditati e sulle offerte disponibili sono consultabili sui siti www.infratel.it e bandaultralarga.italia.it.

BONUS DIVISO

La cifra massima di 500 euro può essere divisa dall’operatore: per i servizi di connettività possono essere usati tra i 200 e i 400 euro; per l’acquisto di un pc o un tablet una somma tra i 100 e i 300 euro. Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria e Toscana hanno chiesto che il bonus sia applicabile solo a utenze che si trovano in determinati comuni. In queste regioni quindi i non residenti e i residenti che chiedono il voucher per case che si trovano in paesi che non siano tra quelli agevolati non possono avere accesso all’incentivo.

UN PROGETTO PIÙ AMPIO

Questa prima fase di erogazione del bonus fa parte di un progetto più ampio che prevede l’incentivo per pc, tablet e connessione internet anche per le famiglie con reddito Isee tra i 20mila e i 50mila euro e per le micro, piccole e medie imprese. Per le aziende è stato previsto un fondo di 515 milioni di euro, con un voucher graduale in base alla qualità della connettività. Il Comitato Banda Ultralarga (Cobul), presieduto dal Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione Paola Pisano, ha deliberato di attribuire un bonus che va da un minimo di 300 a un massimo di 2.500 euro a seconda della velocità di connessione.