1* maggio: sindacati uniti nel chiedere meno tasse per i lavoratori

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
049520.KQ13.800,00+50,00

(ASCA) - Roma, 2 mag - Cambiare marcia. Tagliare le tasse su lavoratori e pensionati per rilanciare l'economia. Sono queste le richieste che Cgil, Cisl e Uil (KOSDAQ: 049520.KQ - notizie) hanno avanzato ieri al governo nel corso della manifestazione a Rieti in occasione del primo maggio. ''Chiediamo al governo di tagliare subito le tasse sui lavoratori e sui pensionati - ha sottolineato il segretario della Cisl, Raffaele Bonanni -, di sterilizzare le tasse sulla benzina, di dare credito d'imposta per chi investe. E' inutile che il governo ci giri e rigiri intorno: nessun governo al mondo carica i lavoratori di tasse per rilanciare l'economia''. Per la leader della Cgil, Susanna Camusso ''la politica dei tagli del governo Monti ci portera' altri guai, l'idea che le riforme strutturali suscitino automaticamente il risanamento e lo sviluppo non sta in piedi. Aiutiamo il Paese, salviamo il lavoro, le imprese, ridiamo dignita' all'intervento pubblico in economia. Lo ha fatto Obama in America, perche' non possiamo farlo noi?''. Secondo Camusso, quindi, ''abbiamo bisogno di una risposta sui redditi dei lavoratori e dei pensionati. Ci detassi la tredicesima e nel 2013 si faccia una riforma strutturale''. Sulla stessa linea il numero uno della Uil, Luigi Angeletti secondo cui ''la politica di questo governo sta producendo disastri. Dobbiamo mettere in campo iniziative per far cambiare politica. Non escludiamo nessuna iniziativa. Dobbiamo salvare il Paese'' perche' - aggiunge - ''la prospettiva in Italia e' che crescano i disoccupati''. Nella stessa giornata si esprime anche il ministro del lavoro, Elsa Fornero, principale interlocutore dei sindacati. ''Non e' un bel primo maggio - ha detto il ministro dai microfoni di Radio Anch'io - sia per l'assenza di lavoro che e' un grandissimo problema, ma anche per gli incidenti sul lavoro, gli ultimi due accaduti. Non e' un bel primo maggio, dobbiamo riflettere sulle ragioni di questa crisi, dobbiamo soprattutto agire''.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.613,30 0,37% 17 apr 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.155,81 0,53% 17 apr 17:50 CEST
Ftse 100 6.625,25 0,62% 17 apr 17:35 CEST
Dax 9.409,71 0,99% 17 apr 17:45 CEST
Dow Jones 16.408,54 0,10% 17 apr 22:31 CEST
Nikkei 225 14.516,27 0,68% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati