Italia markets close in 3 hours 43 minutes
  • FTSE MIB

    25.437,54
    +74,52 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    34.935,47
    -149,03 (-0,42%)
     
  • Nasdaq

    14.672,68
    -105,62 (-0,71%)
     
  • Nikkei 225

    27.781,02
    +497,43 (+1,82%)
     
  • Petrolio

    72,98
    -0,97 (-1,31%)
     
  • BTC-EUR

    33.289,33
    -1.933,24 (-5,49%)
     
  • CMC Crypto 200

    964,28
    +14,38 (+1,51%)
     
  • Oro

    1.810,80
    -6,40 (-0,35%)
     
  • EUR/USD

    1,1889
    +0,0014 (+0,12%)
     
  • S&P 500

    4.395,26
    -23,89 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    26.235,80
    +274,77 (+1,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.107,40
    +18,10 (+0,44%)
     
  • EUR/GBP

    0,8548
    +0,0013 (+0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0762
    +0,0020 (+0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4812
    +0,0011 (+0,08%)
     

I 10 marcatori più "anziani" nella storia degli Europei

·5 minuto per la lettura

Goran Pandev, attaccante della Macedonia del Nord e del Genoa, con il gol segnato nella prima gara della fase a gironi di Euro 2020 contro l'Austria è diventato uno dei giocatori più anziani a segnare un gol negli Europei, ma non il più anziano. Con la rete segnata all'età di 37 anni e 321 giorni però si piazza al secondo posto in questa speciale classifica, ricca di nomi illustri del calcio europeo e composta anche da due italiani. Scopriamo dunque chi sono i 10 più anziani marcatori degli Europei, dal più giovane al più anziano.

1. Antonio Di Natale (Italia)

L'esultanza di Antonio Di Natale | Shaun Botterill/Getty Images
L'esultanza di Antonio Di Natale | Shaun Botterill/Getty Images

Il più giovane di questa classifica è il nostro Antonio Di Natale, che con il gol segnato alla Spagna nella gara inaugurale di Euro 2012 all'età di 34 anni e 241 giorni si piazza all'ultimo posto. Quell'Europeo fu di fatto l'ultima apparizione di Di Natale con la maglia azzurra, terminato con la medaglia d'argento perdendo la finale proprio contro la Spagna che nella fase a gironi Totò aveva fermato sull'1-1 con la sua rete.

2. Olof Mellberg (Svezia)

Olof Mellberg, difensore svedese | JONATHAN NACKSTRAND/Getty Images
Olof Mellberg, difensore svedese | JONATHAN NACKSTRAND/Getty Images

Roccioso difensore colonna della Svezia, con un breve passato anche in Italia con la maglia della Juventus, Olof Mellberg nello sfortunato Euro 2012 della sua nazionale riesce a trovare il gol nella gara contro l'Inghilterra. Gol che è arrivato per lui all'età di 34 anni e 285 giorni che inserisce il centrale svedese al nono posto tra i marcatori più longevi della competizione. Dopo Euro 2012 il difensore lascerà definitivamente la nazionale.

3. Christian Panucci (Italia)

L'esultanza di Panucci | Alex Livesey/Getty Images
L'esultanza di Panucci | Alex Livesey/Getty Images

Terzino titolare della spedizione azzurra di Euro 2008 dove ha giocato praticamente tutti i minuti, trovando il gol contro nell'1-1 contro la Romania nella fase a gironi all'età di 35 anni e 62 giorni. Anche per lui, che si piazza all'ottavo posto di questa speciale classifica, quell'Europeo fu l'ultima esperienza in Nazionale.

4. Jan Koller (Repubblica Ceca)

Jan Koller | Laurence Griffiths/Getty Images
Jan Koller | Laurence Griffiths/Getty Images

L'attaccante ceco icona della sua nazionale, con cui ha segnato 55 gol in 91 gare, nell'ultima gara della fase a gironi di Euro 2008 va a segno contro la Turchia all'età di 35 anni e 77 giorni piazzandosi settimo tra i marcatori più anziani degli Europei.

5. Georgios Karagounis (Grecia)

Karagounis, centrocampista della Grecia | Alex Grimm/Getty Images
Karagounis, centrocampista della Grecia | Alex Grimm/Getty Images

Padrone del centrocampo della nazionale greca per anni, con la quale ha vinto anche il sorprendente Euro 2004, nel match contro la Russia terza gara della fase a gironi di Euro 2012 trova, da capitano, il gol vittoria all'età di 35 anni e 102 giorni, piazzandosi sesto in questa classifica. Lascerà la nazionale due anni dopo, alla fine del Mondiale 2014.

6. Andriy Shevchenko (Ucraina)

L'esultanza di Shevchenko | Laurence Griffiths/Getty Images
L'esultanza di Shevchenko | Laurence Griffiths/Getty Images

Il fuoriclasse ucraino che in Italia conosciamo bene grazie alle sue gesta con la maglia del Milan, ha guidato anche la sua nazionale per moltissimi anni, sino a Euro 2012 di Polonia-Ucraina. L'Europeo di casa è di fatto l'ultima apparizione di Shevchenko in nazionale e nella gara inaugurale contro la Svezia segna una doppietta, diventando il quinto marcatore più longevo della competizione, all'età di 35 anni e 256 giorni. Oggi Shevchenko è il CT della nazionale ucraina che sta giocando Euro 2020.

7. Gareth McAuley (Irlanda del Nord)

L'esultanza di McAuley | Clive Brunskill/Getty Images
L'esultanza di McAuley | Clive Brunskill/Getty Images

Il difensore centrale dell'Irlanda del Nord nella spedizione della sua nazionale a Euro 2016 trova il gol nella gara contro l'Ucraina vinta per 2-0 all'età di 36 anni e 194 giorni, piazzandosi quarto in questa speciale classifica. Lascia la nazionale e il calcio tre anni dopo, nel 2019.

8. Zoltan Gera (Ungheria)

L'esultanza di Zoltan Gera | Clive Brunskill/Getty Images
L'esultanza di Zoltan Gera | Clive Brunskill/Getty Images

Il centrocampista dell'Ungheria sul finale della carriera è riuscito a conquistarsi un posto per Euro 2016 e all'età di 37 anni e 61 giorni nella terza gara della fase a gironi trova il gol nel 3-3 contro il Portogallo, piazzandosi sul gradino più basso del podio di questa classifica.

9. Goran Pandev (Macedonia del Nord)

Goran Pandev | JUSTIN SETTERFIELD/Getty Images
Goran Pandev | JUSTIN SETTERFIELD/Getty Images

Unico calciatore ancora in attività e fresco di ingresso in questa speciale classifica, Goran Pandev in Italia lo conosciamo benissimo per quanto ha vinto e quanto ha segnato con le squadre del nostro campionato. Dopo essersi conquistato l'accesso a Euro 2020 con la sua Macedonia del Nord nella gara inaugurale ha anche trovato il gol nella gara persa per 3-1 contro l'Austria, diventando il secondo marcatore più anziano della competizione all'età di 37 anni e 321 giorni.

10. Ivica Vastic (Austria)

Ivica Vastic | Ryan Pierse/Getty Images
Ivica Vastic | Ryan Pierse/Getty Images

L'attaccante della nazionale austriaca è il calciatore più anziano a segnare negli Europei. Ad Euro 2008, Vastic torna a giocare una competizione internazionale con la sua nazionale esattamente 10 anni dopo il Mondiale del 1998 e nei pochi minuti che gioca riesce anche a trovare il gol nell'1-1 contro la Polonia all'età di 38 anni e 257 giorni. Dopo quell'Europeo lascerà il calcio per dedicarsi alla carriera da allenatore.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su Euro 2020.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli