Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    40.035,99
    -837,29 (-2,05%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1925
    -0,0054 (-0,45%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8605
    -0,0011 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,1082
    -0,0040 (-0,36%)
     
  • EUR/CAD

    1,5074
    -0,0087 (-0,58%)
     

I 3 temi di investimento sostenibile per il 2021

Leo Campagna
·3 minuto per la lettura
I 3 temi di investimento sostenibile per il 2021
I 3 temi di investimento sostenibile per il 2021

Fidelity International illustra le iniziative che ha intrapreso per il cambiamento climatico, il benessere dei dipendenti e l’etica digitale, i tre prioritari temi di investimento sostenibile per il 2021

Cambiamento climatico, benessere dei dipendenti ed etica digitale. Sono i tre temi cruciali per il 2021 individuati nell’ambito degli investimenti sostenibili da Fidelity International. Il cambiamento climatico, in particolare, è una questione fondamentale. Senza una rapida riduzione delle emissioni di carbonio, andremo incontro ad effetti climatici catastrofici che altereranno radicalmente il nostro stile di vita. Il solo impatto finanziario sarà enorme: in base ad rapporto del Carbon Disclosure Project e dell'University College di Londra si stima che, se non si ridurranno le emissioni, i costi dei danni legati al clima ammonteranno a 31.000 miliardi di euro all'anno entro il 2200.

I RATING PROPRIETARI DI SOSTENIBILITÀ

“Ma l'impatto sull'umanità sarà ancora più devastante. Puntiamo alla decarbonizzazione in vari modi. In primo luogo, in qualità di gestore patrimoniale, utilizziamo i nostri rating di sostenibilità proprietari per individuare le aziende esposte al rischio climatico, per poi interagire con loro per gestire tale rischio e ridurre le emissioni dirette e indirette”, fa sapere Jenn-Hui Tan, Global Head of Stewardship and Sustainable Investing di Fidelity International.

L’INIZIATIVA NET ZERO ASSET MANAGER

In secondo luogo, la casa d’investimento partecipa a programmi globali come l'iniziativa Climate 100+, che indirizza i maggiori produttori di emissioni verso modelli di business più sostenibili. In terzo luogo, infine, si è prefissata l'obiettivo di azzerare le emissioni nette di carbonio entro il 2040. Di recente Fidelity si è inoltre impegnata a favore dell'iniziativa Net Zero Asset Manager, che sostiene investimenti allineati con l'azzeramento delle emissioni nette entro il 2050.

LE DONNE HANNO PERSO PIÙ REDDITO DEGLI UOMINI

Per quanto riguarda invece il benessere dei dipendenti, l'epidemia di Covid-19 ha accelerato il tema e molte aziende hanno cercato di proteggere i loro lavoratori e di preservare le loro attività. Resta il fatto che, in questa crisi, le donne hanno perso più reddito degli uomini: per questo Fidelity si rivolge alle aziende affinché compiano sforzi reali nel sostenere la loro forza lavoro femminile. Relativamente alla gestione della catena di approvvigionamento, l’impegno della casa d’investimento è sulla verifica dei fornitori per pratiche scadenti o illecite. “Nel 2020 Fidelity è diventata membro fondatore di Investors Against Slavery and Trafficking Asia-Pacific (IAST APAC), che si propone di prevenire la schiavitù moderna e di affrontare i rischi della tratta di esseri umani”, puntualizza Tan.

FARE DELL’ACCESSIBILITÀ DIGITALE UNA PRIORITÀ

L’esperto di Fidelity parla poi della ridefinizione dell'etica in un mondo digitale, dove devono essere colmate le disuguaglianze economiche: secondo le stime dell'Unione Internazionale delle Telecomunicazioni, infatti, circa la metà della popolazione mondiale non ha accesso a Internet. È compito non solo delle autorità politiche, ma anche degli investitori e delle aziende fare dell'accessibilità digitale una priorità. In quest’ottica, Fidelity ha recentemente sostenuto il lancio del Digital Inclusion Benchmark (DIB) della World Benchmarking Alliance (WBA). Si tratta di un benchmark che, per primo, classifica e assegna un punteggio alle 100 aziende tecnologiche globali più influenti per il loro contributo all'inclusione digitale.

IL POTERE DELL’ENGAGEMENT

“Per migliorare la sostenibilità delle imprese in cui investimento, interagiremo sui nostri temi principali per il 2021 e su quelli indicati dai nostri analisti. Gran parte del potere del nostro engagement è nella continua interazione dei nostri analisti e gestori di portafoglio con le aziende: l’obiettivo non è semplicemente escluderle dai portafogli quanto piuttosto coinvolgerle su questioni specifiche che devono affrontare”, conclude il Global Head of Stewardship and Sustainable Investing di Fidelity International.