Italia markets open in 5 hours 54 minutes
  • Dow Jones

    31.928,62
    +48,38 (+0,15%)
     
  • Nasdaq

    11.264,45
    -270,83 (-2,35%)
     
  • Nikkei 225

    26.687,55
    -60,59 (-0,23%)
     
  • EUR/USD

    1,0724
    -0,0014 (-0,13%)
     
  • BTC-EUR

    27.608,47
    +227,00 (+0,83%)
     
  • CMC Crypto 200

    659,76
    +3,94 (+0,60%)
     
  • HANG SENG

    20.112,10
    -357,96 (-1,75%)
     
  • S&P 500

    3.941,48
    -32,27 (-0,81%)
     

+32,6% per le due ruote elettriche in Italia nel 2021

·1 minuto per la lettura

(Adnkronos) - È la mobilità privata a sostenere il mercato di motocicli e quadricicli a trazione elettrica in Italia.Nel 2021 il mercato ha chiuso con una crescita del 32,6% sul 2020 grazie, soprattutto, alla spinta che i quadricicli (+448,8%) e le moto (+56,2%) hanno impresso alla domanda di veicoli a emissione zero fra le due ruote.

L’influenza delle ordinazioni per i servizi di mobilità condivisa e per le imprese del 2020 si fa sentire in particolare sul mercato scooter, che registra comunque un +5% con oltre 6.300 veicoli immatricolati. Senza considerare le commesse 2020, il segmento vedrebbe infatti un incremento positivo superiore all’85%. Non rimane indenne anche il mercato dei ciclomotori, unico segmento con segno meno, che mette su strada oltre 3900 pezzi, pari a un -10,5%.

Al netto del boom dei quadricicli, che passano da 716 a 3.930 pezzi, il mercato delle due ruote fa registrare complessivamente un +0,5% sul 2020, immatricolando 10.848 mezzi (+85,5% sul 2019). Degno di nota l’andamento delle moto, che passa da 388 del 2020 a 606. I dati delle biciclette a pedalata assistita saranno diffusi entro la primavera. Dalle prime stime l’andamento delle eBike si dovrebbe attestare indicativamente sui numeri 2020, anno record per il settore con oltre 280mila unità vendute (+44% sul 2019).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli