Italia markets open in 3 hours 38 minutes
  • Dow Jones

    29.872,47
    -173,77 (-0,58%)
     
  • Nasdaq

    12.094,40
    +57,62 (+0,48%)
     
  • Nikkei 225

    26.432,26
    +135,40 (+0,51%)
     
  • EUR/USD

    1,1926
    +0,0007 (+0,06%)
     
  • BTC-EUR

    15.128,24
    -538,53 (-3,44%)
     
  • CMC Crypto 200

    351,62
    -18,90 (-5,10%)
     
  • HANG SENG

    26.672,52
    +2,77 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    3.629,65
    -5,76 (-0,16%)
     

5 persone morte nella stessa famiglia e altre 25 contagiate

·1 minuto per la lettura
covid
covid

In Libano una famiglia di cinque persone è stata sterminata dal Coronavirus in sole sei settimane. Il virus non ha risparmiato nessuno. Sono soltanto alcune delle numerose vittime registrate nel Paese del Medio Oriente, che ieri è entrato nella seconda settimana di lockdown. Non sempre, tuttavia, le norme vengono rispettate e la curva dei contagi continua a salire.

La famiglia sterminata

La tragedia causata dal Covid-19 è avvenuta a Bakhaoun, una delle città con più abitanti (15 mila) del distretto di Dannich, in Libano, nonché una delle più colpite dall’epidemia. I casi di positività registrati nell’ultima settimana sono stati 50, la metà dei quali sono collegati famiglia Al-Samad, ovvero quella sterminata.

Abed Al-Jaleel Al-Samad, sua moglie Aisha e il loro figlio più giovane Fady, 52 anni, che era un funzionario alla sicurezza di stato, sono morti a causa del Covid-19 a metà ottobre, mentre il figlio maggiore, Bassam, è morto a fine ottobre. L’ultimo membro della famiglia a perdere la vita è stato uno degli altri due figli, Shadi, morto venerdì. È sopravvissuta soltanto la figlia la sorella, che sta lottando contro il virus nell’ospedale di Tripoli.

Il Ministero della Salute del Libano intanto ha annunciato che non si registrano ancora segni di miglioramento nel Paese, per cui è necessario continuare a rispettare le norme di restrizione al fine di arginare la diffusione del Covid-19. Intanto la popolazione deve fronteggiare anche una grave crisi economica, per cui il governo ha promesso che rimborserà le cure ai pazienti che si trovano in ospedale.