Italia markets close in 4 hours 23 minutes
  • FTSE MIB

    21.254,26
    -579,24 (-2,65%)
     
  • Dow Jones

    31.029,31
    +82,32 (+0,27%)
     
  • Nasdaq

    11.177,89
    -3,65 (-0,03%)
     
  • Nikkei 225

    26.393,04
    -411,56 (-1,54%)
     
  • Petrolio

    109,10
    -0,68 (-0,62%)
     
  • BTC-EUR

    18.338,82
    -1.104,08 (-5,68%)
     
  • CMC Crypto 200

    408,27
    -31,39 (-7,14%)
     
  • Oro

    1.811,20
    -6,30 (-0,35%)
     
  • EUR/USD

    1,0403
    -0,0041 (-0,40%)
     
  • S&P 500

    3.818,83
    -2,72 (-0,07%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.421,76
    -92,56 (-2,63%)
     
  • EUR/GBP

    0,8593
    -0,0018 (-0,20%)
     
  • EUR/CHF

    0,9975
    +0,0010 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,3437
    -0,0022 (-0,16%)
     

5 x mille 2021, quasi 507 mln a oltre 72 mila enti

(Adnkronos) - Anche quest’anno in cima alla classifica degli enti ammessi per la destinazione del 5 per mille dell'anno finanziario 2021 si trovano gli enti del volontariato (52.162), seguiti da associazioni sportive dilettantistiche (11.854), enti impegnati nella ricerca scientifica (528), enti che operano nel settore della sanità (106), enti dei beni culturali e paesaggistici (146) ed enti gestori delle aree protette (24). Nell’elenco figurano anche 7.918 Comuni, a cui sono destinati 14,9 milioni di euro. E' quanto emerge dai dati pubblicati sul sito istituzionale dell'Agenzia delle Entrate. Complessivamente sono oltre 72 mila gli enti, tra volontariato, ricerca sanitaria e scientifica, associazioni sportive dilettantistiche, enti per la tutela dei beni culturali e paesaggistici, enti gestori delle aree protette e quasi 8mila Comuni, che sono stati ammessi.

In base alle scelte espresse dai cittadini, il 5 per mille 2021 distribuirà nel complesso quasi 507milioni di euro agli oltre 72mila enti ammessi. In testa, come settore, si conferma il volontariato, destinatario di oltre 331milioni. Il secondo settore è la ricerca sanitaria, premiata con oltre 76milioni di euro, mentre al terzo posto si trova un altro settore collegato alla ricerca, quella scientifica, al quale saranno destinati nel complesso 66,2 milioni di euro. Seguono i Comuni (14,9 milioni di euro), le associazioni sportive dilettantistiche (15,4 milioni), gli enti per la tutela dei beni culturali e paesaggistici (con oltre 2milioni) e gli enti gestori delle aree protette (609mila euro).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli