Italia Markets close in 7 hrs 29 mins

5G, Commissione Ue approva pacchetto strumenti comune sicurezza -4-

Red/Voz

Roma, 29 gen. (askanews) - Nelle conclusioni del pacchetto di strumenti, gli Stati membri hanno convenuto di rafforzare i requisiti di sicurezza, valutare i profili di rischio dei fornitori, applicare le restrizioni pertinenti per i fornitori considerati ad alto rischio, comprese le necessarie esclusioni per i principali asset considerati critici e sensibili (come le funzioni principali della rete), e predisporre strategie per garantire la diversificazione dei fornitori.

Sebbene la decisione su misure specifiche in materia di sicurezza resti di competenza degli Stati membri, si legge, il lavoro collettivo messo in atto sul pacchetto di strumenti dimostra una forte determinazione a rispondere congiuntamente alle sfide in materia di sicurezza delle reti 5G. Ciò è essenziale per un approccio efficace e credibile dell'Ue alla sicurezza del 5G e per garantire la costante apertura del mercato interno, a condizione che siano rispettati i requisiti di sicurezza dell'Ue basati sul rischio.

La Commissione sosterrà l'attuazione di un approccio alla cibersicurezza del 5G e si adopererà, come richiesto dagli Stati membri, per garantire la sicurezza dell'infrastruttura e della catena di approvvigionamento utilizzando, ove opportuno, tutti gli strumenti a sua disposizione. Tra questi vi sono le regole relative alle telecomunicazioni e alla cibersicurezza; il coordinamento in materia di normazione e certificazione a livello dell'Ue; il quadro per il controllo degli investimenti esteri diretti per proteggere la catena di approvvigionamento del 5G europeo; gli strumenti di difesa commerciale; le regole di concorrenza; gli appalti pubblici, garantendo che si tenga debitamente conto degli aspetti relativi alla sicurezza; i programmi di finanziamento dell'Ue, garantendo che i beneficiari rispettino i pertinenti requisiti di sicurezza.

A questo punto Bruxelles invita gli Stati membri a procedere all'attuazione dell'insieme di misure raccomandate nelle conclusioni del pacchetto di strumenti entro il 30 aprile 2020 e a preparare una relazione congiunta sull'attuazione in ciascuno Stato membro entro il 30 giugno 2020. Insieme all'Agenzia dell'Unione europea per la cibersicurezza, la Commissione continuerà a fornire pieno sostegno, anche avviando azioni pertinenti nei settori di sua competenza. Il gruppo di cooperazione che si è occupato del protocollo continuerà a lavorare per sostenere l'attuazione del pacchetto di strumenti.