Aspettando il dow - 6/1/2012

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
WAGF.EX0,00
MOOF.EX0,00
^DJI16.408,54-16,31
AA13,560,14

Attesa una partenza positiva per Wall Street, aspettando i dati sugli occupati non agricoli. A circa un'ora dall'apertura del mercato il future sul Dow Jones (DJI: ^DJI - notizie) segna un +0,2%, quello sul Nasdaq (Nasdaq: ^NDX - notizie) un +0,03% e quello sull'S&P500 un +0,11%. Oggi le borse europee hanno avuto una seduta relativamente tranquilla, ma restano in attesa di ulteriori conferme appunto dai dati americani. Gli analisti si attendono un aumento del ritmo di creazione di nuovi posti di lavoro nei settori non agricoli (non farm payrolls) con più 150 mila unità a dicembre rispetto alle più 120 mila fatte registrare nel mese precedente. Alle 14.30 verrà comunicato anche il tasso di disoccupazione, atteso in lieve crescita all’8,7 dall’8,6%. Ieri la borsa statunitense ha chiuso in territorio positivo. Tra i titoli in evidenza Monsanto (EUREX: MOOF.EX - notizie) , +5,52% dopo aver archiviato il primo trimestre del 2012 con un utile netto pari a 126 milioni di dollari, dai 9 milioni registrati dodici mesi prima. Segno meno invece per Eli Lilly (-1,01%), penalizzata da un outlook deludente, e per Barnes&Noble (-17,05%), che potrebbe separare il business legato al tablet Nook dal resto dell'azienda. Per quanto riguarda i giudizi, Moody's ha posto il rating di Walgreen (EUREX: WAGF.EX - notizie) (-0,34%) in review in vista di un possibile downgrade. La società ha annunciato di avere archiviato il mese di dicembre con una crescita delle vendite del 2,7% a 6,98 miliardi di dollari. Tra le storie di oggi, l'interruzione dei colloqui per la vendita da parte di Citigroup (NYSE: C - notizie) della divisione OneMain. l'istitituto americano e i potenziali acquirenti Centerbridge Capital Partners LLC, Leucadia National Corp (NYSE: LUK - notizie) . e la Berkshire Hathaway (NYSE: BRK-A - notizie) di Warren Buffett avrebbero accettato di comune accordo di porre fine alle negoziazioni, come precisano le agenzie di stampa. Attenzione anche ad Alcoa (NYSE: AA - notizie) , che lunedi prossimo sarà tra le prime società ad aprire la nuova stagione delle trimestrali, e che nel frattempo ha deciso di chiudere o ridurre la capacità dei propri stabilimenti per la lavorazione dell'alluminio fino al 12% in meno. Ieri Bloomberg ha comunicato le sue stime sul trimestre del colosso siderurgico, le peggiori da tre anni. Gli analisti interpellati dall'agenzia internazionale ritengono infatti che Alcoa, il maggior produttore americano di alluminio, potrebbe postare addirittura una perdita nel quarto trimestre. In particolare le entrate nette potrebbero ammontare ad un centesimo per azione, dai 21 di un anno fa, l'82% in meno rispetto a quanto previsto il mese scorso. A pesare il forte calo del prezzo dell'alluminio. Infine, la compagnia aerea Boeing (NYSE: BA - notizie) è stata battuta nel 2011 da Airbus (Parigi: NL0000235190 - notizie) nella corsa alle consegne, ma ha annunciato la commercializzazione di un nuovo modello per quest'anno. Il colosso americano risentirà probabilmente dei tagli di 487 miliardi di dollari alla spesa militare Usa voluta dal governo Obama, a seguito dei quali lo stabilimento di Wichita nel Kansas verrà chiuso.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito