Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.565,41
    -317,06 (-1,18%)
     
  • Dow Jones

    34.725,47
    +564,69 (+1,65%)
     
  • Nasdaq

    13.770,57
    +417,79 (+3,13%)
     
  • Nikkei 225

    26.717,34
    +547,04 (+2,09%)
     
  • Petrolio

    87,29
    +0,68 (+0,79%)
     
  • BTC-EUR

    34.189,96
    +962,56 (+2,90%)
     
  • CMC Crypto 200

    863,83
    +21,37 (+2,54%)
     
  • Oro

    1.792,30
    -2,70 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1152
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.431,85
    +105,34 (+2,43%)
     
  • HANG SENG

    23.550,08
    -256,92 (-1,08%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.136,91
    -48,06 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8320
    -0,0008 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,0375
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4232
    +0,0044 (+0,31%)
     

A novembre occupati sopra 23 milioni, prima volta da inizio pandemia

·1 minuto per la lettura
Getty
Getty

In Italia ci sono oltre 23 milioni di occupati. È la prima volta dall'inizio della pandemia che si supera questa quota. E’ la fotografia scattata dall’Istat, che ha evidenziato come il tasso di disoccupazione sia sceso nel complesso di 0,2 punti, arrivando al 9,2%. La disoccupazione giovanile nello specifico si è arrestata al 28,0%. 

Nel mese di novembre 2021 le persone in cerca di lavoro sono diminuite dell'1,8%, 43mila in meno rispetto a ottobre. 

Un dato incoraggiante è inoltre la diminuzione degli inattivi: tra i 15 e i 64 anni il calo è stato del 4,6%, pari a 633mila persone inattive in meno.

GUARDA ANCHE: A settembre torna ad aumentare l'occupazione

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli