Italia markets open in 6 hours 38 minutes
  • Dow Jones

    29.591,27
    +327,79 (+1,12%)
     
  • Nasdaq

    11.880,63
    +25,66 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    26.192,37
    +665,00 (+2,61%)
     
  • EUR/USD

    1,1847
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • BTC-EUR

    15.578,29
    +159,48 (+1,03%)
     
  • CMC Crypto 200

    368,97
    +7,54 (+2,09%)
     
  • HANG SENG

    26.486,20
    0,00 (0,00%)
     
  • S&P 500

    3.577,59
    +20,05 (+0,56%)
     

A scuola si cambia da martedì

Fabio Luppino
·Ufficio centrale HuffPost
·1 minuto per la lettura
ROME, ITALY - OCTOBER 22: Education Minister Lucia Azzolina wearing a protective mask attends the informative debate about further initiatives adopted by Italian government related to the Covid-19 epidemiological emergency at the Camera dei Deputati (Chamber of Deputies, on October 22, 2020 in Rome, Italy. Today Italian Prime Minister Giuseppe Conte told the Chamber of Deputies (Camera dei Deputati) that the government is ready to take further action amid the increase of COVID-19 infections in Italy. (Photo by Antonio Masiello/Getty Images) (Photo: Antonio Masiello via Getty Images)
ROME, ITALY - OCTOBER 22: Education Minister Lucia Azzolina wearing a protective mask attends the informative debate about further initiatives adopted by Italian government related to the Covid-19 epidemiological emergency at the Camera dei Deputati (Chamber of Deputies, on October 22, 2020 in Rome, Italy. Today Italian Prime Minister Giuseppe Conte told the Chamber of Deputies (Camera dei Deputati) that the government is ready to take further action amid the increase of COVID-19 infections in Italy. (Photo by Antonio Masiello/Getty Images) (Photo: Antonio Masiello via Getty Images)

Ecco le indicazoni del ministero dell’Istruzione per le scuole in seguito al nuovo Dpcm:

“Con riferimento al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 24 ottobre 2020, sostitutivo delle disposizioni contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 13 ottobre 2020, come modificato dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 18 ottobre 2020, rispetto a quanto già previsto nei predetti decreti, per le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado, la soglia minima di erogazione dell’attività in didattica digitale integrata è incrementata ad almeno il 75%, anche qualora le ordinanze regionali rechino un limite inferiore, fermo restando che per le scuole dell’infanzia e le istituzioni scolastiche del primo ciclo l’attività didattica è resa in presenza.
Particolare attenzione, nell’attuazione della misura, va posta agli alunni con disabilità, con disturbi specifici dell’apprendimento ed altri bisogni educativi speciali.

In tal senso, si ricorda che vanno applicate puntualmente le indicazioni contenute nel Decreto del Ministro dell’istruzione 7 agosto 2020 n. 89 e
nell’Ordinanza del Ministro dell’istruzione 9 ottobre 2020, n. 134.
In considerazione della necessità di disporre del tempo sufficiente ad adeguare l’organizzazione didattica alle misure del predetto DPCM, le istituzioni scolastiche provvedono all’adozione degli atti conseguenti nella giornata del 26 ottobre 2020, con efficacia dal giorno successivo.
L’amministrazione ministeriale è grata per il lavoro che la comunità scolastica ha compiuto e per gli sforzi che ogni giorno le istituzioni scolastiche profondono per garantire l’effettività del diritto allo studio delle studentesse e degli studenti, in un momento di estrema complessità per il Paese.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.