Abi, ipotesi lunga transizione Venesio dopo addio Mussari

Roma, 23 gen. (LaPresse) - Una transizione di lungo periodo, gestita dal vicepresidente vicario, Camillo Venesio, perchè "comunque l'organo di governo c'è ed è rappresentato anche senza un presidente a tutti gli effetti". E' una delle ipotesi che, secondo quanto si apprende, potrebbe configurarsi dopo le dimissioni del numero uno dell'Abi, Giuseppe Mussari, che ieri ha deciso di fare un passo indietro per le polemiche legate alla gestione di Monte dei Paschi di Siena. "Il mandato di Mussari - spiegano fonti vicine all'Abi - scade a luglio del 2014: ora c'è un presidente delegato, Venesio, e su cosa succederà dopo ancora non si sa nulla". La questione dovrebbe essere affrontata nel corso della riunione del comitato esecutivo, già fissata per il 20 febbraio, ma non si esclude una convocazione straordinaria in anticipo.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito