Italia Markets open in 2 hrs 41 mins

Abolire il canone Rai, l'affondo del M5S. La Lega non ci sta

Titta Ferraro
Luigi di Maio e Gianluigi Paragone (foto Antonio Masiello/Getty Images)

Cancellare il canone Rai. E' l'obiettivo del Movimento Cinque Stelle che ha presentato in Senato un disegno di legge a firma Gianluigi Paragone, capogruppo del Movimento 5 Stelle in Vigilanza Rai.

GUARDA ANCHE: Palinsesti RAI, avrà ben 5 programmi RAI: non si tratta di Amadeus o Carlo Conti. Ecco chi è il conduttore che fa il pieno...

Heather Parisi distrugge Lorella Cuccarini dopo la notizia sui palinsesti Rai

"In attesa di fare una vera e propria riforma della Rai e del mercato pubblicitario, a partire dagli OTT, vogliamo aiutare le famiglie italiane abolendo il canone. Ovviamente, questo comporta l'inevitabile scelta di eliminare anche il tetto pubblicitario dando il via a una vera e propria concorrenza, che oggi non c'è, tra il servizio pubblico, Mediaset, La7 e tutti gli attori privati del mercato radiotelevisivo. Questo è lo spirito del disegno di legge che ho presentato in Senato", scrive in una nota Paragone.

GUARDA ANCHE: Gaffe palinsesti RAI, Mara Venier dimentica il nome del programma tv: la reazione della conduttrice

Antonella Clerici, colpo basso dalla Rai: ecco cosa accadrà dopo la pausa estiva

Il progetto di legge targato M5S in parlamento prevede anche l’abolizione del tetto pubblicitario. Subito è arrivata la reazione degli alleati di governo. La Lega si mette infatti di traverso e per bocca del segretario della commissione di Vigilanza Rai, Massimiliano Capitanio, riferisce che non verrà assecondata mai "nessuna operazione mirata a smantellare il servizio pubblico, né asseconderemo altre logiche di informazione che non siano mirate all’interesse del cittadino e del Paese".