Italia Markets closed

Acciaio, Calenda: servono fondi Ue per transizione industriale

Loc

Bruxelles, 13 nov. (askanews) - L'eurodeputato ed ex ministro italiano dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, ha chiesto oggi a Bruxelles, durante un dibattito sulla crisi dell'acciaio nella plenaria del Parlamento europeo, che l'Ue modifichi le attuali normative e preveda la possibilità di destinare dei finanziamenti europei a dei "fondi per la transizione industriale" in questo settore, oggi in forte difficoltà.

"C'è un tema che ha a che fare con il processo di cambiamento dell'industria dell'acciaio: noi sappiamo che la normativa sugli aiuti di Stato è particolarmente stringente sull'acciaio. Io credo che valga la pena ragionare non solo su fondi europei per la ricerca, ma su fondi per la transizione industriale, per consentire alle aziende di fare i loro investimenti ambientali pur in un momento di difficoltà nel settore, e a questo punto rivedere la normativa sugli aiuti di Stato", ha detto Calenda.

Insomma, ha insistito, "vanno usati i Fondi strutturali non solo per la ricerca, ma anche per la transizione industriale... L'importante - ha concluso Calenda - è che l'Europa se vuole accompagnare questa transizione dell'industria dell'acciaio ci metta sopra dei soldi perché altrimenti sono solo parole".