Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.991,86
    +199,19 (+0,57%)
     
  • Nasdaq

    14.885,43
    +104,90 (+0,71%)
     
  • Nikkei 225

    27.728,12
    +144,04 (+0,52%)
     
  • EUR/USD

    1,1850
    +0,0007 (+0,06%)
     
  • BTC-EUR

    33.177,43
    -180,67 (-0,54%)
     
  • CMC Crypto 200

    980,02
    +4,12 (+0,42%)
     
  • HANG SENG

    26.204,69
    -221,86 (-0,84%)
     
  • S&P 500

    4.422,35
    +19,69 (+0,45%)
     

Accordo a Dhl di Peschiera, assunzione per lavoratori cooperativa

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 9 lug. (askanews) - Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti Lombardia hanno firmato un accordo sindacale che riguarda le attività del magazzino Dhl Supply Chain di Peschiera Borromeo, in una filiera di logistica recentemente finita agli onori delle cronache a seguito di un sequestro di 20 milioni per presunte frodi di Iva e Contributi negli appalti di magazzinaggio. L'intesa, si legge in una nota dei sindacati, prevede, oltre all'internalizzazione delle attività, che dal 1° agosto le lavoratrici ed i lavoratori in appalto, ad oggi soci lavoratori di una cooperativa di facchinaggio, vengano direttamente assunti dalla Committenza Dhl con la piena applicazione del Ccnl Trasporto Merci e Logistica.

Oltre ad un evidente miglioramento delle condizioni normative i sindacati sottolineano che i lavoratori beneficeranno così anche di un aumento in termini salariali in quanto ad essi sarà riconosciuto il Premio di Risultato attualmente in essere in Dhl. "Importante è stato garantire la piena continuità occupazionale, diritti e legalità in un momento storico delicato per il Settore della Logistica" hanno commentato le segreterie, secondo le quali l'accordo è "un importante risultato che dà il segno del cambiamento dicono i segretari di settore dei tre sindacati confederali".

Si tratta di un'operazione che si colloca nella linea tracciata dal sindacato confederale, che è partita chiedendo a Dhl supply chain di aprire un confronto nel tavolo della legalità richiesto a gran voce dalle organizzazioni sindacali confederali durante i cambi appalto avvenuti nel periodo pasquale. "Come si sta facendo in Fedex e in altre importanti realtà, si intende portare nel futuro all'internalizzazione delle filiere della logistica e del trasporto merci in cui l'appalto non rappresenta un valore aggiunto, per garantire a lavoratrici e lavoratori dignità, diritti e salario in un settore inquinato da false cooperative, consorzi e aziende fittizie di logistica che hanno come unico obiettivo l'accumulo di guadagno sulla pelle dei lavoratori".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli