Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.586,88
    -58,96 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    32.803,47
    +76,65 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    12.657,55
    -63,03 (-0,50%)
     
  • Nikkei 225

    28.175,87
    +243,67 (+0,87%)
     
  • Petrolio

    88,53
    -0,01 (-0,01%)
     
  • BTC-EUR

    22.653,82
    -289,19 (-1,26%)
     
  • CMC Crypto 200

    533,20
    -2,02 (-0,38%)
     
  • Oro

    1.792,40
    -14,50 (-0,80%)
     
  • EUR/USD

    1,0187
    -0,0063 (-0,61%)
     
  • S&P 500

    4.145,19
    -6,75 (-0,16%)
     
  • HANG SENG

    20.201,94
    +27,90 (+0,14%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.725,39
    -29,21 (-0,78%)
     
  • EUR/GBP

    0,8431
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CHF

    0,9789
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,3164
    -0,0018 (-0,13%)
     

Accordo Intesa Sanpaolo Cedior per sostenere filiera ortofrutta

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 20 lug. (askanews) - Accesso al credito facilitato per le circa 60 aziende coinvolte nel processo distributivo dei marchi Elisir, Elisir Bio e Lombardia Gerunda facenti capo a Cedior. E' quanto previsto dall'accordo di collaborazione sottoscritto da Intesa Sanpaolo e la stessa Cedior, marchio della distribuzione all'ingrosso di prodotti ortofrutticoli guidato dalla famiglia Cugini.

Il progetto, spiega una nota, punta a sostenere le piccole e medie imprese del territorio legate alla filiera dell'ortofrutta al fine di superare le attuali difficoltà e accrescere gli sbocchi nei vari mercati. Obiettivo dell'accordo è infatti favorire il supporto finanziario agli imprenditori agricoli che intendono realizzare nuovi impianti e o ampliarli aderendo al progetto Cedior. Un intervento che rientra nelle iniziative che la banca ha messo in atto in coerenza e a supporto degli investimenti legati al Pnrr.

Questo accordo rientra nel programma Filiere di Intesa Sanpaolo, con cui vuole agevolare l'accesso al credito dei coltivatori segnalati come fornitori strategici dal capofiliera, dedicando soluzioni finanziarie che possano facilitare gli investimenti, in particolare quelli destinati all'efficientamento energetico, alla transizione ecologica, alla riduzione dei consumi idrici, alla valorizzazione dell'agricoltura biologica, all'ammodernamento delle aziende (Agricoltura 4.0), nonché il supporto per la gestione delle attività correnti e di campagna con specifici prodotti dedicati.

A livello nazionale nel comparto agro alimentare Intesa Sanpaolo ha già avviato 170 contratti di filiera che hanno coinvolto oltre 6.500 fornitori, un giro d'affari complessivo di oltre 22 miliardi di euro e oltre 22.000 dipendenti del capo-filiera.

"L'ambiente ci chiede chiaramente una innovazione ed è necessario poter contare su un concreto supporto economico per attuarla. Comprendiamo le difficoltà a cui spesso, soprattutto nell'ultimo periodo, le imprese del nostro settore sono esposte - spiega Gianluigi Cugini, ceo di Cedior - Proprio per questo abbiamo ritenuto necessario fare qualcosa affinché tutti possano affrontare il futuro con gli strumenti adeguati e tutelare la serenità che deriva dal lavoro di qualità". "L'accordo sottoscritto con Cedior mira a supportare ulteriormente l'eccellenza dei prodotti alimentari grazie al nostro programma Sviluppo filiere, a garanzia del nostro made in Italy - ha sottolineato Massimiliano Cattozzi, responsabile direzione Agribusiness Intesa Sanpaolo - Un intervento per sostenere gli investimenti, mai come oggi indispensabili, nell'ambito della transizione green e digitale e dell'indipendenza energetica, in coerenza con gli interventi del Pnrr".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli