Italia markets close in 1 hour 57 minutes
  • FTSE MIB

    24.328,72
    +167,34 (+0,69%)
     
  • Dow Jones

    34.026,48
    -110,83 (-0,32%)
     
  • Nasdaq

    13.940,92
    -9,30 (-0,07%)
     
  • Nikkei 225

    29.188,17
    +679,62 (+2,38%)
     
  • Petrolio

    61,73
    +0,38 (+0,62%)
     
  • BTC-EUR

    45.891,48
    -513,59 (-1,11%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.287,06
    +44,00 (+3,54%)
     
  • Oro

    1.780,80
    -12,30 (-0,69%)
     
  • EUR/USD

    1,2028
    -0,0012 (-0,10%)
     
  • S&P 500

    4.165,28
    -8,14 (-0,20%)
     
  • HANG SENG

    28.755,34
    +133,42 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.006,66
    +30,25 (+0,76%)
     
  • EUR/GBP

    0,8680
    +0,0041 (+0,48%)
     
  • EUR/CHF

    1,1032
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,5049
    +0,0008 (+0,06%)
     

Acea chiude 2020 con Ebitda +11%, dividendo 0,80 euro

·1 minuto per la lettura

ROMA (Reuters) - Acea ha chiuso il 2020 con margini in crescita che hanno portato l'utile netto del gruppo a 285 milioni, poco sopra il 2019.

Il dividendo proposto all'assemblea è di 0,80 euro per azione, in crescita del 2,6% sul 2019, con un payout del 60%.

Nella nota al termine del Cda che ha approvato il progetto di bilancio, la multiutility romana controllata dal Comune di Roma mostra ricavi a 3,38 miliardi, in crescita del 6% sull'anno prima, con un Ebitda che è salito dell'11% a 1,15 miliardi.

La crescita, spiega la società, "è attribuibile principalmente alla positiva performance delle attività regolate della distribuzione idrica ed elettrica".

Nel 2020 Acea ha fatto investimenti per 907 milioni, in crescita del 14% sul 2019, e ha visto salire il debito netto a 3,5 miliardi dai 3 miliardi di fine 2019, "in linea con la guidance, nonostante il consolidamento di SII Terni", dice la nota.

Per il 2021 la guidance indica un aumento dell'Ebitda tra 6%e 8% sul 2020, investimenti in linea e un incremento del debito tra 3,85 e 3,95 miliardi.

L'assemblea ordinaria degli azionisti verrà convocata per i giorni 22 e 23 aprile 2021, rispettivamente in prima e seconda convocazione. Il dividendo proposto sarà messo in pagamento a partire dal 23 giugno 2021, con stacco della cedola il 21 giugno e record date il 22 giugno.

(Stefano Bernabei, in redazione a Milano Sabina Suzzi)