Italia markets open in 2 hours 20 minutes
  • Dow Jones

    35.609,34
    +152,03 (+0,43%)
     
  • Nasdaq

    15.121,68
    -7,41 (-0,05%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,93
    -390,62 (-1,34%)
     
  • EUR/USD

    1,1658
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • BTC-EUR

    55.625,80
    +354,46 (+0,64%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.530,14
    +49,34 (+3,33%)
     
  • HANG SENG

    26.060,26
    -75,76 (-0,29%)
     
  • S&P 500

    4.536,19
    +16,56 (+0,37%)
     

Ad Haiti cresce la tensione per i rimpatri dei migranti dagli Stati Uniti

·3 minuto per la lettura

AGI - Sale la tensione a Haiti dove gli Stati Uniti hanno riportato migliaia di migranti irregolari e l'inviato speciale del presidente Joe Biden, Daniel Foote, si è dimesso denunciando le espulsioni "inumane". La rabbia è esplosa mercoledì nell'aeroporto di Port-au-Prince con i migranti appena sbarcati che sono tornati di corsa verso l'aereo con il quale erano arrivati, mentre altri lanciavano scarpe contro il velivolo.

Un video diffuso sul web mostra persone che cercano gli effetti personali gettati sulla pista dagli agenti americani. Alcuni migranti hanno riferito che le autorità americane non li avevano avvertiti che sarebbero stati riportati nel loro Paese. Tuttavia alcuni hanno avuto reazioni ostili durante il volo: secondo il Washington Examiner due migranti si sono alzati e si sono scagliati contro gli agenti federali prendendoli a morsi. Motivo per il quale saranno denunciati.

Chaos at #Haiti airport as migrants are deported from Texas.

Desperate scenes at the airport in Port-au-Prince as a group of migrants gathers around the plane they were just deported on. The migrants were left to pick up their belongings

pic.twitter.com/7mXq1AYWeK

— Randa HABIB (@RandaHabib) September 23, 2021

Inoltre, una fonte citata da Nbc News ha detto che i piloti di uno dei voli sono stati aggrediti all'arrivo ad Haiti e che tre agenti Usa sono rimasti feriti. Lo scorso fine settimana gli Stati Uniti hanno iniziato a rimpatrirare gli oltre 13 mila migranti, soprattutto haitiani, che si sono accampati sotto un grande ponte che si trova a Del Rio, città del Texas al confine con il Messico.

Il governatore del Texas, Greg Abbott, ha inviato una flotta di veicoli, tutti di proprietà statale, lungo il confine messicano per scoraggiarne l'attraversamento da parte dei migranti. "Abbiamo collocato, una accanto all'altra, centinaia di auto del Dipartimento di Pubblica Sicurezza per impedire a chiunque di attraversare il confine. Abbiamo ripreso il controllo", ha detto Abbott in un'intervista a Fox News.

BREAKING: After @GregAbbott_TX surged @TxDPS troopers into Del Rio, it appears that illegal migrants crossings at the river have come to a halt for now. DPS tells me hundreds of their troopers are now there to provide security and a physical deterrent.
Courtesy: TX DPS @FoxNews pic.twitter.com/RDEKxqEckb

— Bill Melugin (@BillFOXLA) September 18, 2021

La lunga barricata di veicoli è arrivata pochi giorni dopo le polemiche scaturite dagli interventi di alcuni agenti Usa a cavallo che, immortalati da un video diventato virale sui social, hanno tentato di catturare e rimpatriare i migranti lungo le sponde del fiume Rio Grande usando delle fruste. Un'operazione definita "orribile" dalla vice presidente Kamala Harris, che si è detta "profondamente preoccupata" per quello che sta succedendo in Texas.Sull'episodio è intervenuto anche il ministro dell'Interno americano,

Alejandro Mayorkas: dicendosi "sconvolto" ha annunciato un'inchiesta rapida. I rimpatri degli haitiani hanno anche spinto l'inviato speciale degli Usa a Haiti, Daniel Foote, a fare un passo indietro. "Non intendo associarmi alla decisione inumana e controproducente degli Stati Uniti di espellere migliaia di rifugiati haitiani e di migranti irregolari a Haiti, Paese dove i nostri funzionari restano chiusi all'interno di complessi protetti a causa del pericolo che rappresentano le bande armate che controllano la vita quotidiana", ha detto Foote.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli