Italia Markets close in 2 hrs 3 mins

Addio a Carla Nespolo: muore a 77 anni la presidente dell'Anpi

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Carla Nespolo nel 2018 (Photo by Roberto Serra - Iguana Press/Getty Images)
Carla Nespolo nel 2018 (Photo by Roberto Serra - Iguana Press/Getty Images)

Carla Nespolo, presidente dell’Associazione nazionale dei partigiani italiani (e prima donna eletta a questa carica), è morta all’età di 77 anni.

La notizia è stata annunciata proprio dall’Anpi in una nota: "Con immenso dolore, comunichiamo la scomparsa della nostra amatissima presidente nazionale, Carla Nespolo. Lascia un vuoto profondissimo in tutta l'Anpi che Carla ha guidato dal novembre 2017 - prima donna presidente - con grande sapienza, passione, intelligenza politica e culturale nel solco pieno della grande tradizione di autorevolezza ed eredità attiva dei valori e principi della Resistenza che ha contraddistinto la nostra associazione fin dalla sua nascita. Non dimenticheremo mai il suo affetto nei confronti di tutti noi, la sua presenza continua anche negli ultimi mesi, durissimi, della malattia. Ciao comandante".

VIDEO - 25 aprile, l’Italia reclusa dal virus canta la Liberazione

Nespolo era nata il 4 marzo 1943 a Novara. A lungo è stata esponente della sinistra, senatrice e anima del Partito comunista prima e poi dei Ds. Era malata da tempo.

Fra i primi messaggi di cordoglio comparsi sui social compare quello del segretario del Pd Nicola Zingaretti, che ha scritto: "Con la scomparsa di Carla Nespolo, presidente dell'Associazione nazionale partigiani d'Italia - Anpi, l'Italia intera perde una donna straordinaria che ha sempre lottato per la libertà, i diritti, per le donne, per i giovani, contro ogni forma di disuguaglianza. Voglio ricordarla con una sua frase: 'Essere antifascisti oggi significa essere contro il razzismo, contro chi approfitta anche della crisi sociale per far regredire politicamente, culturalmente, moralmente il nostro Paese'. Carla, ci mancherai".

VIDEO - Le Sardine invadono Roma, Piazza San Giovanni è piena