Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.717,42
    +79,23 (+0,31%)
     
  • Dow Jones

    34.479,60
    +13,36 (+0,04%)
     
  • Nasdaq

    14.069,42
    +49,09 (+0,35%)
     
  • Nikkei 225

    28.948,73
    -9,83 (-0,03%)
     
  • Petrolio

    70,78
    +0,49 (+0,70%)
     
  • BTC-EUR

    29.627,15
    -1.458,00 (-4,69%)
     
  • CMC Crypto 200

    924,19
    -17,62 (-1,87%)
     
  • Oro

    1.879,50
    -16,90 (-0,89%)
     
  • EUR/USD

    1,2107
    -0,0071 (-0,58%)
     
  • S&P 500

    4.247,44
    +8,26 (+0,19%)
     
  • HANG SENG

    28.842,13
    +103,25 (+0,36%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.126,70
    +30,63 (+0,75%)
     
  • EUR/GBP

    0,8581
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,0870
    -0,0021 (-0,20%)
     
  • EUR/CAD

    1,4713
    -0,0008 (-0,05%)
     

Adele: è morto il padre

·1 minuto per la lettura

È morto il padre di Adele, Mark Evans. L’uomo si è spento all’età di 57 anni, dopo una lunga battaglia contro il cancro.

La cantante non parlava da anni con il genitore, con cui i rapporti erano decisamente pessimi.

Ciononostante, come riportato dal The Sun, la star si è detta molto addolorata per la triste notizia.

«La famiglia di Mark è ovviamente molto dispiaciuta per la sua scomparsa. Ha sempre sperato di poter ricucire con Adele, ma purtroppo il rapporto è stato cattivo fino alla fine», ha rivelato una fonte. «Aveva provato a fare qualche tentativo per aggiustare le cose, ma ormai era troppo tardi».

Mark, che soffriva di una forte dipendenza dall’alcol, abbandonò la moglie Penny, quando Adele aveva appena 3 anni.

Dopo la morte del nonno paterno, i problemi di Mark con l'alcol peggiorarono.

Nel 2011, in un'intervista concessa al The Sun, l'uomo ammetteva: «In quel periodo, quando lei aveva bisogno di me, sono stato un padre pessimo. Bevevo due litri di vodka e sette/otto pinte birre al giorno. Ho bevuto così per tre anni, Dio solo sa a cosa sono sopravvissuto. Mi vergognavo profondamente e la cosa più gentile che potevo fare per Adele era assicurarmi che non mi vedesse mai in quello stato».