Italia Markets close in 4 hrs 41 mins

Aerei, sindacati: alta adesione allo sciopero, risolvere problemi

Glv

Roma, 14 gen. (askanews) - Alta adesione agli scioperi che hanno interessato Enav, alcune compagnie aeree tra cui Air Italy, Easyjet, Volotea, Abastar, Ernest e alcune imprese che operano negli aeroporti italiani. Lo affermano Filt Cgil, Uiltrasporti e Ugl Ta, sottolineando che "siamo dovuti ricorrere ancora una volta allo sciopero per denunciare lo stato emergenziale in cui versa il settore, che nonostante il costante aumento del traffico passeggeri è pervaso da crisi aziendali, inefficienze di sistema e condizioni di lavoro inaccettabili".

"Il trasporto aereo - spiegano i sindacati - è una urgenza che dovrebbe essere posta tra le prime nell'agenda politica di un governo che spesso dichiara di essere dalla parte del lavoro. Serve l'avvio immediato di un tavolo al ministero dei trasporti per la definizione di regole contro la devastante competizione selvaggia tra imprese dei servizi di terra e tra i vettori; un confronto continuativo e approfondito sulle crisi dei vettori italiani Alitalia e Air Italy; un provvedimento che renda il contratto nazionale il riferimento minimo retributivo per tutto il settore e uno per il finanziamento strutturale del Fondo di solidarietà del trasporto aereo".

"Lo sciopero - avvertono Filt Cgil, Uilt, Ugl Ta - è lo strumento estremo in una democrazia per la tutela dei più deboli. Se nulla succederà, siamo pronti a proseguire la nostra vertenza con ulteriori mobilitazioni e proclamazioni di sciopero. Le ordinanze ministeriali, che ne riducono le ore e con esse la libertà di manifestare contro l'ingiustizia in questo paese, non ci fermeranno. Tentare di tacitare i problemi non serve, serve invece risolverli".