Italia Markets closed

Aeroporti, Enac: nel 2018 investimenti per 536 mln -2-

Cam

Roma, 15 nov. (askanews) - In particolare per le società di gestione con Contratto di Programma in deroga (aeroporti di Roma, di Milano e Venezia), il rapporto tra realizzato e pianificato e risultato pari al 55%, contro il 58% di quelle soggette al D.L. 133/2014, con Contratto di Programma sottoscritto. Và comunque sottolineato che buona parte di esse ha raggiunto valori della performance molto elevati. Al contrario gli aeroporti che, a oggi, non hanno sottoscritto il Contratto di Programma, presentano rilevanti scostamenti tra quanto programmato e quanto effettivamente realizzato, con limitati livelli di spesa.

Tali dati, in alcuni casi, risentono della mancata o ritardata erogazione dei finanziamenti pubblici, delle complessita procedurali dei provvedimenti relativi alla Valutazione di Impatto e di conformità urbanistica, cui vengono sottoposti i Master Plan aeroportuali, nonche, in alcuni casi, della durata delle procedure di ottemperanza alle prescrizioni dei decreti VIA.

In alcuni casi è stata, inoltre, rilevata un'incapacità da parte del gestore aeroportuale nel rispettare i programmi di intervento di breve periodo, sia in termini temporali, sia di coerenza tra quanto programmato e quanto effettivamente progettato. (segue)(Segue)