Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.218,16
    -495,44 (-1,93%)
     
  • Dow Jones

    33.290,08
    -533,32 (-1,58%)
     
  • Nasdaq

    14.030,38
    -131,02 (-0,93%)
     
  • Nikkei 225

    28.964,08
    -54,22 (-0,19%)
     
  • Petrolio

    71,50
    +0,46 (+0,65%)
     
  • BTC-EUR

    29.303,99
    -894,99 (-2,96%)
     
  • CMC Crypto 200

    888,52
    -51,42 (-5,47%)
     
  • Oro

    1.763,90
    -10,90 (-0,61%)
     
  • EUR/USD

    1,1865
    -0,0045 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    4.166,45
    -55,41 (-1,31%)
     
  • HANG SENG

    28.801,27
    +242,67 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.083,37
    -74,77 (-1,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8590
    +0,0041 (+0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0935
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,4786
    +0,0075 (+0,51%)
     

Aggiornamento Euro Dollaro: gli Investitori Su Di Giri in Attesa della BCE e dei Dati sull’Inflazione

·2 minuto per la lettura

Il prezzo dell’euro dollaro è stato particolarmente tranquillo, perché comunque è diminuita la volatilità, ma gran parte di questa mancanza di azione del prezzo può essere spiegata dal calendario economico: l’incontro della Banca centrale europea di oggi (13.45 tasso di interesse e 14.30 conferenza stampa BCE) e i dati IPC su base annua USA hanno portato gli investitori da un lato a secco di nuove scommesse ma dall’altro in trepida attesa per questi dati visto che questi potrebbero causare un drastico cambio scenario.

Infatti, i dati sull’inflazione negli Stati Uniti potrebbero aiutare a definire il discorso sul tapering alla riunione della Federal Reserve la prossima settimana. Comunque, al momento vi sono bassissime probabilità che la FED accelererà la sua tempistica di riduzione dell’inflazione data la sua attenzione sul mandato del mercato del lavoro. Questo mix di sviluppi si rivolge a un dollaro USA più debole, mentre la l’euro potrebbero trovare maggiore interesse d’ora in poi. Di conseguenza potremo assistere al raggiungimento di nuovi massimi sul fiber.

Inflazione sui massimi dal 1996, vicino ad un pericolo evento

Sull’Euro Dollaro, come analizzato in questi mesi, si corre un forte rischio ma bisogna evidenziare diversi aspetti prima di arrivare a quel punto. C’è solo un indicatore che sembra avere il potenziale per generare breakout con follow-through e, soprattutto, estendersi ai mercati globali. La tipologia d’inflazione preferita dalla FED è il deflatore PCE, ma l’IPC è la lettura di riferimento del mercato. Le pressioni sui prezzi sono aumentate negli ultimi mesi a causa della ripresa delle economie statunitensi e globali insieme a problemi della catena di approvvigionamento che hanno contribuito ad una grave inflazione delle materie prime. Il messaggio della FED è che credono che l’inflazione sia transitoria e ritengono che mantenere la rotta su questa politica estrema per aiutare a proiettare la straordinaria ripresa economica in cui si trova l’economia sia la mossa giusta. Di seguito il grafico della relazione dei due tipi di inflazione menzionati.

Analisi Tecno-Grafica euro dollaro

È il quarto giorno che il prezzo dell’euro dollaro (ora a quota 1,2171) è invischiato in una fase laterale in attesa dei 3 appuntamenti clou di oggi.

Gli investitori sono in trepida attesa per capire quale dei due scenari prevarrà dopo la riunione della BCE e i dati sull’inflazione.

I target dello scenario ribassista sono due: il primo a 1,2051 mentre il secondo è posto tra 1,1985/1,1919.
Mentre i due obiettivi dello scenario rialzista sono rispettivamente: 1,2243 (primo target intermedio) e 1,2329 (massimi del 2021). Con la violazione di quest’ultimo, lo scenario rialzista diventerà ancora più interessante.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli