Italia Markets closed

Agricoltira, Enpaia-Censis: mondo dinamico e vitale

Mlp
·2 minuto per la lettura

Roma, 15 lug. (askanews) - Un mondo agricolo dinamico e vitale. Per gli italiani l'agricoltura non pi il mondo residuale del passato, ma all'arrivo della pandemia si dimostra in buona salute, dinamica e vitale, strategica per l'economia italiana, il turismo e lo sviluppo occupazionale tra i giovani. Un mondo di 732 mila imprese attive, quasi 900 mila addetti, 44 miliardi di euro di export con +26,2% reale nel 2014-2019 (+15,9% del totale economia). In particolare, il 96,1% degli italiani reputa l'agricoltura importante per l'economia italiana, l'86,5% la considera fonte essenziale di posti di lavoro e il 90,9% la ritiene utile per la promozione e l'attrattivit turistica dei territori. E' quanto emerge dall'Osservatorio sul mondo agricolo Enpaia-Censis che ha diffuso il primo rapporto dal titolo "Il valore dell'agricoltura per l'economia e la societ italiana post Covid-19". L'elevata social reputation dell'agricoltura tra gli italiani li porta ad avere alte aspettative sul suo ruolo nel dopo Covid-19. Infatti, secondo l'89,2% degli italiani si tratta di un settore produttivo che, grazie all'attivit di imprese e agriturismi, offre ampi margini di crescita e ripresa economica. Basti pensare al ruolo attivo ed essenziale avuto nel periodo di lockdown nel garantire i rifornimenti alimentari agli italiani costretti a rimanere chiusi in casa. Buone prospettive, poi, anche sul fronte della creazione di nuova occupazione: per l'87,9% degli italiani nel post Covid-19 l'agricoltura sar motore per la creazione di nuovi posti di lavoro e di opportunit di fare impresa, anche per i giovani. La pensano cos l'87,5% dei residenti nel Nord-Ovest, l'88,2% nel Nord-Est, l'85,6% nel Centro e l'89,5% nel Sud-Isole.