Italia markets close in 4 hours 58 minutes
  • FTSE MIB

    24.417,56
    +384,51 (+1,60%)
     
  • Dow Jones

    32.223,42
    +26,76 (+0,08%)
     
  • Nasdaq

    11.662,79
    -142,21 (-1,20%)
     
  • Nikkei 225

    26.659,75
    +112,70 (+0,42%)
     
  • Petrolio

    115,32
    +1,12 (+0,98%)
     
  • BTC-EUR

    29.053,14
    +510,06 (+1,79%)
     
  • CMC Crypto 200

    686,15
    +443,47 (+182,74%)
     
  • Oro

    1.828,60
    +14,60 (+0,80%)
     
  • EUR/USD

    1,0525
    +0,0087 (+0,83%)
     
  • S&P 500

    4.008,01
    -15,88 (-0,39%)
     
  • HANG SENG

    20.602,52
    +652,31 (+3,27%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.749,26
    +63,92 (+1,73%)
     
  • EUR/GBP

    0,8433
    -0,0034 (-0,40%)
     
  • EUR/CHF

    1,0476
    +0,0024 (+0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,3481
    +0,0074 (+0,56%)
     

Agricoltura e fabbisogno energetico, convegno Confagri Bologna

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 27 gen. (askanews) - I costi di energia elettrica, gas e carburante sono alle stelle e il trend degli aumenti non accenna ad arrestarsi, con un impatto enorme che mette a rischio la sopravvivenza stessa del comparto agricolo e della filiera agroalimentare. A Bologna come in tutta Italia.

Le fonti energetiche rinnovabili possono assicurare la produzione di alimenti sicuri e di qualità per tutta la popolazione nazionale? E quali strategie dovrà mettere in campo il settore agricolo per raggiungere un equilibrio vincente tra esigenze dei consumatori, sostenibilità ambientale e tenuta delle imprese? A queste e altre domande cercherà di dare risposta la tavola rotonda "Agricoltura e fabbisogni energetici", organizzata da Confagricoltura Bologna con il patrocinio di Banca di Imola, per venerdì 28 gennaio alle 11 a FICO - Eataly World.

Sul palco si confronteranno il presidente di Confagricoltura Bologna Guglielmo Garagnani, Massimiliano Giansanti (presidente nazionale Confagricoltura), Chicco Testa (imprenditore e ambientalista), Davide Tabarelli (presidente Nomisma Energia), Arturo Semerari (AD di Agriconsulting spa), Stefano Borghi (Chairman di Carbon Credit Consulting) e in collegamento da Barcellona, Alfredo Portone (vice direttore Unità di ingegneria del Dipartimento ITER, Fusion for Energy).

"Il caro energia sta causando gravi ripercussioni lungo tutta la filiera agroalimentare - analizza Guglielmo Garagnani, presidente di Confagricoltura Bologna - che, nel complesso, rappresenta il primo settore economico del Paese, con un fatturato annuale di oltre 540 miliardi di euro e 3,6 milioni di persone occupate. I costi di produzione e il prezzo del gas sono a livelli mai visti e questo minaccia la sopravvivenza di intere filiere, dalle aziende produttrici a quelle di trasformazione. Occorre trovare soluzioni efficaci, a partire dal tema della transizione ecologica al centro delle strategie nazionali ed europee: nel convegno analizzeremo l'intera situazione italiana e comunitaria, suggerendo anche alcune strategie da attuare in futuro affinché situazioni di crisi come quella attuale possano essere superate e non tornino a riproporsi", conclude Garagnani.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli