Italia Markets close in 1 hr 58 mins

Agrifish, Bellanova: Pac tenga conto diversità agricolture Ue -2-

Sen
·1 minuto per la lettura

Roma, 21 set. (askanews) - Quanto all'ipotesi dell'uso flessibile delle possibilità di modulazione per i pagamenti diretti, tra i temi del documento di discussione proposti dalla Presidenza tedesca, Bellanova, pur ritenendo molto utili alcuni elementi di flessibilità introdotti dalla Presidenza, come la definizione di agricoltore "vero e proprio" e il sistema semplificato per i piccoli agricoltori, ha sottolineato che sono però necessari ulteriori passi in avanti prima di giungere ad un accordo. La ministra ha quindi indicato la necessità, in tema di gestione del rischio, di rafforzare gli strumenti a disposizione soprattutto a fronte dei danni causati dalle catastrofi naturali, come alluvioni, siccità, emergenze fitosanitarie. Su questo punto Bellanova ha proposto che "gli Stati Membri, su base volontaria, possano decidere di trattenere una piccola percentuale del massimale nazionale dei pagamenti diretti per alimentare un fondo di mutualizzazione pubblico-privato che possa intervenire in caso di eventi catastrofali. Invieremo una proposta scritta su questo punto". Quanto alla semplificazione amministrativa, l'Italia ha ribadito la necessità di ulteriori passi avanti sul New Delivery Model "per renderlo più adattabile alle realtà territoriali", e soprattutto che all'interno del Piano Strategico Nazionale "le Autorità di Gestione Regionali possano attuare in piena autonomia gli interventi relativi allo sviluppo rurale". In ultimo, concludendo il suo intervento, la Ministra ha sostenuto come sia necessario rendere più flessibile il meccanismo di definizione degli importi dei contributi unitari e delle relative variazioni, da considerare come importi indicativi per tutti gli interventi previsti nel Piano strategico.