Italia Markets open in 3 hrs 22 mins

Air Italy, a rischio la compagnia che doveva sostituire l'Alitalia

Sen

Roma, 11 feb. (askanews) - Lo spettro della liquidazione aleggia su Air Italy, la compagnia nata due anni fa dalle ceneri di Meridiana, che aveva come obiettivo quello di sostituire l'Alitalia. Mentre è in corso l'assemblea dei soci, la ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, in una dura nota, invita la compagnia a non prendere decisioni prima di un incontro al ministero, affermando che "non è accettabile la decisione di liquidare un'azienda di tali dimensioni senza informare prima il Governo e senza valutare seriamente eventuali alternative".

L'allarme era stato lanciato dai sindacati alle fine del mese scorso, con una lettera inviata al Governo sulla "gravissima situazione in essere" della società. Nella lettera, i sindacati di categoria lamentavano "il progressivo e rapido ridimensionamento dell'attività di volo e del network operato dalla compagnia e contestualmente la riduzione della flotta ad un numero di aeromobili sempre più esiguo".

Air Italy, nata grazie all'ingnezione di nuovi fondi da parte di Qatar Airways che ne ha assunto il 49%, lasciando il restante 51% all'Aliasarda dell'Aga Khan, aveva come obiettivo quello di raggiungere i 10 milioni di passeggeri al 2022, con 50 aeromobili. Eppure il 2018 lo ha chiuso con un rosso di poco più di 164 milioni di euro a causa anche del fermo degli aerei 737 Max e un fatturato di 266 milioni di euro.

La compagnia, che ha circa 1.500 dipendenti, opera collegamenti nazionali da Milano Malpensa per Roma, Napoli, Palermo, Catania, Lamezia Terme, Olbia e, di recente, Cagliari, tutti programmati per consentire coincidenze con i voli intercontinentali come New York, Miami, Los Angeles, San Francisco e Toronto.

Il network di Air Italy include anche voli diretti internazionali da Milano Malpensa per Accra, Cairo, Dakar, Lagos, Maldive, Mombasa, Sharm El-Sheikh, Tenerife e Zanzibar. Dalla base di Olbia Costa Smeralda Air Italy serve tutto l'anno Roma Fiumicino, Milano Linate, Milano Malpensa e Bologna e offre collegamenti stagionali con un ampio numero di aeroporti nazionali e regionali.

La flotta di Air Italy è attualmente composta da otto Boeing 737 e cinque Airbus A330.