Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.167,88
    -574,94 (-1,65%)
     
  • Nasdaq

    13.333,36
    -68,50 (-0,51%)
     
  • Nikkei 225

    28.608,59
    -909,71 (-3,08%)
     
  • EUR/USD

    1,2170
    +0,0035 (+0,29%)
     
  • BTC-EUR

    45.905,61
    -1.970,02 (-4,11%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.493,20
    +1.250,52 (+515,30%)
     
  • HANG SENG

    28.013,81
    -581,89 (-2,03%)
     
  • S&P 500

    4.138,13
    -50,30 (-1,20%)
     

Al Politecnico di Milano nuova laurea in Agricultural engineering

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 21 apr. (askanews) - Una nuova laurea magistrale in "Agricultural engineering" arricchirà l'offerta formativa del Politecnico di Milano a partire dal prossimo anno accademico. Lo ha annunciato in una nota lo stesso ateneo milanese, spiegando che si tratta di "un innovativo corso di studi, dedicato al settore agricolo e agroalimentare, finalizzato a formare figure professionali indispensabili per affrontare le sfide future di un settore fondamentale e distintivo per l'Italia e per l'Unione Europea". Il corso, "uno dei pochi al mondo del suo genere e l'unico in Italia", è "progettato ed erogato" in inglese nel polo territoriale di Cremona, in collaborazione con l'Università cattolica del Sacro Cuore.

"Il nostro obiettivo è formare ingegneri operanti nel settore agro-industriale dotati di una visione sistemistica - ha dichiarato il prorettore del Polo di Cremona, Gianni Ferretti - ossia un approccio allo studio e alla implementazione di soluzioni applicative basato su una visione complessiva dei vari aspetti multidisciplinari delle filiera tecnologici, agronomici, ambientali, sulla capacità di modellare e gestire le interazioni fra i vari componenti, supportati da conoscenze di base del settore".

"Un progetto che nasce dall'interazione con centinaia di aziende che negli ultimi anni hanno partecipato alle ricerche portate avanti nell'ambito dal Politecnico di Milano" ha spiegato il direttore dell'Osservatorio Smart Agrifood, Filippo Renga, ricordando che "sempre più attori del settore, in tutte le posizioni della filiera, hanno evidenziato la necessità di nuove competenze in grado di affrontare e coniugare le sfide future del settore: innovazione tecnologica, sostenibilità e collaborazione". "Oltre il 90 % delle aziende di riferimento del settore che abbiamo coinvolto per progettare questa laurea - ha concluso Renga - ha dichiarato che è necessario investire nella creazione di una nuova figura professionale ingegneristica in agricoltura".

Il corso verrà presentato ufficialmente il 22 aprile alle ore 15 in occasione degli Open days Online del Polo Territoriale di Cremona www.cremona.polimi.it.