Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,94 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,26 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,44 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,42 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    47.270,08
    -1.640,46 (-3,35%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,29 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2167
    +0,0098 (+0,82%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,85 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8695
    +0,0013 (+0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0952
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,4743
    +0,0081 (+0,55%)
     

Al via le obbligazioni Goldman Sachs tasso fisso 2,75% in renminbi cinesi

Leo Campagna
·2 minuto per la lettura
Al via le obbligazioni Goldman Sachs tasso fisso 2,75% in renminbi cinesi
Al via le obbligazioni Goldman Sachs tasso fisso 2,75% in renminbi cinesi

L’emissione di Goldman Sachs, quotata sul MOT di Borsa Italiana, ha una durata di tre anni e riconosce cedole annuali del 2,75% lordo (2,035% netto) in renminbi cinesi, ben al di sopra dei tassi USA e italiani

L’ultima emissione obbligazionaria di Goldman Sachs quotata sul MOT di Borsa Italiana, segmento EuroMOT, è in renminbi cinesi (CNY) con una durata di tre anni: la scadenza è fissata per il 23 aprile 2024.

RENDIMENTI AL DI SOPRA DEI BTP E DEI TREASURY USA

Si tratta, in particolare, di un’emissione (codice Isin: XS1970501794) con rating A2 (per l’agenzia Moody’s), BBB+ (S&P) e A (Fitch), il cui lotto minimo acquistabile è pari a 20.000 CNY, equivalente a circa 2.560 euro. Riconosce tre cedole fisse annuali in renminbi cinesi pari al 2,75% lordo (2,035% netto), corrisposte a partire dal 23 aprile 2022 fino alla data di scadenza. Un rendimento potenziale ben al di sopra sia di quello del Btp a tre anni, che riconosce attualmente un tasso medio annuo negativo (-0,19%), sia di quello dei Treasury USA triennali, che pagano lo 0,34%.

CEDOLE E CAPITALE SONO ESPRESSI IN RENMINBI CINESI

Le obbligazioni Goldman Sachs liquidano sia le cedole periodiche, sia il rimborso integrale del valore nominale a scadenza nella valuta di denominazione (renminbi). Ne deriva che il rendimento complessivo dell’investimento calcolato in euro è esposto al rischio relativo alle variazioni del rapporto di cambio tra la valuta cinese e l’euro. Vale la pena ricordare che negli ultimi tre anni, tra fine aprile 2018 e fine aprile 2021, il cambio EURCNY è passato da 7,67 a 7,79 con una contrazione del valore del renminbi di circa l’1,6 per cento: da inizio 2020, prima dello scoppio della pandemia, la moneta di Pechino si è invece apprezzata di circa lo 0,40% sull’euro.

COSA SUCCEDE SE SI VENDE PRIMA DELLA SCADENZA

Se la vendita dei titoli viene effettuata prima della scadenza, oltre al cambio valutario, il rendimento di queste obbligazioni Goldman Sachs potrebbe dipendere dal prezzo di vendita delle stesse sul mercato. Tali prezzi, che sono influenzati da diversi fattori, tra i quali i tassi di interesse sul mercato, il merito creditizio dell’emittente e il livello di liquidità, potrebbero infatti differire anche sensibilmente rispetto al prezzo di emissione e all’ammontare del rimborso.