Italia Markets closed

Al via produzione nuova Corsa, scatta l'offensiva 'elettrica' di Opel

webinfo@adnkronos.com

Con il via ufficiale dato dal re di Spagna Felipe VI, è iniziato il cammino della sesta generazione di Opel Corsa nelle linee di assemblaggio dello stabilimento a Saragozza. Si tratta di un momento cruciale per il marchio tedesco, ormai integrato appieno nella struttura del gruppo Psa, dopo anni difficili che hanno portato a mettere in discussione lo stesso futuro della casa.  

A sottolineare l'importanza di questo prodotto, Michael Lohscheller, CEO di Opel, che ha ricordato come non solo "la Corsa è uno dei modelli di maggiore successo della storia recente con vendite pari a circa 14 milioni di unità negli ultimi 37 anni" ma "rappresenta un momento fondamentale nella nostra offensiva elettrica".  

Infatti a partire dall’inizio del 2020 a Saragozza verrà costruita anche l'attesa Corsa-e, la prima vettura della casa completamente elettrica “made in Europe”. Accreditata di una potenza di di 100 kW e un’autonomia di 330 chilometri in modalità elettrica (con una ricarica all’80% in 30 minuti), la Corsa-e punta - nelle ambizioni di Opel - a "rendere la mobilità elettrica accessibile per tutti". Insieme a Grandland X Hybrid4, questa versione darà il via a un processo che porterà entro il 2024 all'offerta di una versione elettrica di ogni modello della gamma. 

Peraltro, la Corsa-e può contare sul fatto che sin dall'inizio il nuovo telaio è stato pensato per ospitare non solo i motori 'termici' ma anche il pacco batterie da 50 kWh posizionato nel pianale sotto ai sedili, così da non sottrarre spazio all’abitacolo e garantire una protezione ottimale dagli urti. 

Accanto all’elettrica Opel Corsa-e, saranno disponibili anche versioni benzina e diesel in tre allestimenti come la Edition, la Elegance e la GS Line focalizzata sulla sportività. Nel nostro paese la Corsa parte da 15.550 euro con quattro motorizzazioni al lancio: sul fronte benzina, tre versioni a tre cilindri, con un 1.2 aspirato da 75 cavalli (cambio manuale a cinque marce) e due 1.2 turbo.  

Il primo, da 100 cavalli, disponibile sia con cambio manuale a sei marce sia con automatico a 8 rapporti (una novità in questo segmento) mentre l'opzione automatica è l'unica per il più potente da 136 cavalli. Uno solo il diesel disponibile - un quattro cilindri 1.5 da 102 cavalli con manuale a 6 marce - mentre c'è molta attesa per la versione elettrica (in Italia a metà 2020), anche questa offerta anche con una formula di noleggio. 

La Corsa - di cui in Italia è stato appena venduta l’unità numero 1.600.000 (una quota importante sulle oltre 13,6 milioni di unità vendute globalmente) - si contraddistingue in questa sesta generazione per un design che riprende ed evolve i più recenti stilemi Opel: all'esterno è molto più sportivo, 'mascolino', con un lunotto inclinato che aumenta il dinamismo, proiettando in avanti la vettura. 

Anche nelle versioni 'normali' comunque, la nuova Corsa è contraddistinta da una grande attenzione alla sostenibilità. Forte l'impegno nel contenimento dei pesi (che incide positivamente sui consumi) ma persino i fari anteriori a led, opzionali, contribuiscono ad abbassare le emissioni della nuova Opel dal momento che ognuno dei quali consuma solo 13 Watt contro i 70 dei fari alogeni. Un risparmio di energia dell’81% senza alcuna perdita di intensità luminosa e con un risparmio in media di circa 1,3 grammi di CO2 per chilometro.