Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.377,65
    +147,31 (+0,43%)
     
  • Nasdaq

    13.537,56
    -44,87 (-0,33%)
     
  • Nikkei 225

    29.331,37
    +518,77 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,2063
    +0,0054 (+0,45%)
     
  • BTC-EUR

    47.162,79
    -785,66 (-1,64%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.479,82
    +8,41 (+0,57%)
     
  • HANG SENG

    28.637,46
    +219,46 (+0,77%)
     
  • S&P 500

    4.176,43
    +8,84 (+0,21%)
     

Alexei Navalny, la salute del dissidente russo di aggrava

·2 minuto per la lettura
Russia
Russia

Le condizioni di salute del dissidente russo Alexei Navalny stanno peggiorando in modo drastico e repentino, con il trascorrere dei giorni. Infatti, secondo quanto dichiarato dalla sua portavoce, Kira Yarmysh, l’uomo sarebbe ormai in fin di vita.

Russia, “Alexei Navalny sta morendo”

La portavoce del blogger russo Alexei Navalny, Kira Yarmysh, ha recentemente diffuso un’atroce notizia. Tramite il suo account Facebook ufficiale, infatti, la donna ha comunicato: “Alexei Navalny sta morendo. Nelle sue condizioni, è questione di giorni”.

Il dissidente, che da anni è conosciuto in patria come uno dei maggiori e più accaniti oppositori del presidente VladimirPutin, ha scelto di fare ritorno in Russia nel mese di gennaio del 2021, dopo essere scampato a un tentativo di avvelenamento attuato usando un agente nervino. Non appena atterrato nel Paese, tuttavia, il contestatore è stato immediatamente posto in stato di fermo e condannato a due anni e mezzo di reclusione per una vecchia accusa di frode.

Pertanto, da febbraio 2021, Alexei Navalny è stato trasferito in una colonia penale situata nella città di Pokrov, a circa 100 chilometri da Mosca.

Dal 31 marzo, poi, l’oppositore di Putin ha deciso di iniziare lo sciopero della fame, per protestare contro il trattamento riservatogli in carcere e contro l’amministrazione carceraria incolpata di avergli ripetutamente negato medicine e visite mediche per curare una doppia ernia discale che, da tempo, gli procura dolore.

Alla metà di aprile, inoltre, Alexei Navalny ha ricevuto una visita da parte della moglie Yulia che ha raccontato come l’uomo sia dimagrito di circa 9 chili a causa dello sciopero della fame, raggiungendo un peso di 76 chilogrammi.

Sullo stato di salute del dissidente russo, si sono espressi i suoi medici che hanno sottolineato come Navalny, all’età di soli 44 anni, sia attualmente a rischio infarto “da un momento all’altro” e, quindi, ogni giorno più vicino alla morte.

Le iniziative gli alleati e dei sostenitori di Alexei Navalny

Le allarmanti notizie diffuse in merito alla salute e al preannunciato, imminente decesso del blogger ha profondamente sconvolto gli alleati di Alexei Navalny che hanno manifestato la volontà di procedere nell’organizzazione della “più grande manifestazione di protesta della storia moderna della Russia”. A questo proposito, hanno chiesto ai cittadini della Nazione di aderire alla campagna di protesta registrandosi su un sito web che, al momento, ha accolto più di 440 milaadesioni.

Inoltre, sul quotidiano francese Le Monde, oltre 70 scrittori, accademici internazionali e artisti hanno sottoscritto un appello indirizzato al presidente russo Putin chiedendogli di garantire che Navalny riceva al più preso un trattamentoadeguato rispetto alle sue condizioni.