Italia markets open in 1 hour 30 minutes
  • Dow Jones

    26.519,95
    -943,24 (-3,43%)
     
  • Nasdaq

    11.004,87
    -426,48 (-3,73%)
     
  • Nikkei 225

    23.331,94
    -86,57 (-0,37%)
     
  • EUR/USD

    1,1761
    +0,0011 (+0,09%)
     
  • BTC-EUR

    11.287,97
    +17,27 (+0,15%)
     
  • CMC Crypto 200

    262,53
    -10,16 (-3,72%)
     
  • HANG SENG

    24.659,84
    -48,96 (-0,20%)
     
  • S&P 500

    3.271,03
    -119,65 (-3,53%)
     

Alimenti: al via la maratona Onu del Food Systems Summit

webinfo@adnkronos.com
·2 minuti per la lettura

Le celebrazioni per la Giornata Mondiale dell’Alimentazione hanno preso il via questa mattina alle 2 ora italiana, dalle isole Fiji con Voices of Food Systems Live, la maratona Onu organizzata dal Future Food Institute, centro di eccellenza internazionale per la food innovation che è partner ufficiale di Un Food Systems Summit, il primo vertice delle Nazioni Unite sull’implementazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile dei sistemi alimentari.

L’evento di 24 ore, attraverserà sei diverse aree geografiche in tutto il mondo e conterà sulla presenza di leader internazionali del settore agroalimentare, capi di Stato, ministri, attivisti e scienziati impegnati sui temi agricoli e della lotta al cambiamento climatico. Presenti per l’Italia il ministro delle Politiche agricole Teresa Bellanova e lo chef e ambasciatore Onu Massimo Bottura.

“Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile è un obiettivo dell’agenda 2030 che racchiude in sé una parte fondamentale delle sfide che abbiamo davanti - dichiara il ministro delle Politiche agricole Teresa Bellanova - Nell’impegno al ministero ho chiesto di mettere al centro questa responsabilità, promuovendo le buone pratiche, indirizzando gli aiuti verso un nuovo modello di sviluppo”.

“Ho visto lo spreco alimentare, e la mancanza di visione per il futuro del cibo - dichiara lo chef Massimo Bottura, ambasciatore Onu - Dopo aver ricevuto così tanto dalla vita, ho sentito il bisogno di restituire alla comunità, di condividere la mia visione di cosa voglia dire nutrire il pianeta. Tramite la cultura noi chef possiamo rappresentare qualcosa di più della somma delle nostre ricette. Ed è così che un diverso tipo di rivoluzione culinaria, una rivoluzione umanistica, ha iniziato a prendere forma nelle nostre menti, nella nostra cucina e nelle nostre azioni”.

“Alla luce di un momento così importante e delicato come quello che stiamo vivendo - dichiara Sara Roversi, fondatrice di Future Food Institute - è fondamentale rimarcare quanto un impegno collettivo, da parte di tutti gli attori che fanno parte del settore agroalimentare, sia necessario per rispondere a sfide sempre più urgenti, quali la lotta alla fame nel mondo, l’accesso ad un cibo sano e sicuro e la messa in opera di sistemi alimentari che siano sempre più sostenibili e responsabili Per questo proprio per il World Food Day, insieme al Food Systems Summit delle Nazioni Unite, stiamo organizzando una maratona digitale di 24 ore intorno al mondo, connettendo voci da tutto il mondo e stimolando conversazioni sulle migliori azioni e pratiche su sistemi sostenibili".