Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    48.696,43
    +1.193,18 (+2,51%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2167
    +0,0098 (+0,82%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8695
    +0,0013 (+0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4743
    +0,0081 (+0,55%)
     

Alitalia, Messina (Intesa SanPaolo): 'dossier in mani governo e Ue, noi già fatta nostra parte'. Su ex Ilva: 'difficile nostro coinvolgimento futuro'

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

"Il dossier Alitalia ormai mi sembra totalmente nelle mani del governo e nell'interazione con la Commissione europea". E' quanto ha detto il numero uno di Intesa Sanpaolo, l'amministratore delegato Carlo Messina, a margine della conferenza stampa "Dai distretti industriali la spinta per la ripresa" per la presentazione del Rapporto Distretti 2020. Messina ha sottolineato come sia importante per la compagnia aerea puntare a "una soluzione di mercato", facendo notare che "noi abbiamo già fatto la nostra parte in passato". Di conseguenza, "non vedo un coinvolgimento possibile di Intesa Sanpaolo su questo fronte". L'AD di Intesa ha precisato che "se la prospettiva non diventa tale da poter generare cash flow non c'è nessuna giustificazione perché una banca conceda finanziamenti a un operatore che ha prospettive di perdita e non di utile". Insomma, una banca "non fa l'erogatore di credito per sostenere aziende di interesse strategico se queste non hanno prospettive di reddito". Ancora, sul destino dell'ex Ilva, Messina ha affermato di ritenere "difficile un coinvolgimento futuro" di Intesa nel dossier.