Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.741,15
    +64,13 (+0,18%)
     
  • Nasdaq

    15.226,71
    +136,51 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    28.600,41
    -204,44 (-0,71%)
     
  • EUR/USD

    1,1617
    -0,0028 (-0,24%)
     
  • BTC-EUR

    54.052,22
    +1.193,12 (+2,26%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.503,74
    +1.261,06 (+519,64%)
     
  • HANG SENG

    26.132,03
    +5,10 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.566,48
    +21,58 (+0,47%)
     

Allagamento Malpensa, rimossi dalla pista migliaia di topi morti

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 17 set. (askanews) - Durante la chiusura dell'aeroporto di Malpensa di ieri, dovuta all'allagamento della piste per il forte nubifragio che ha colpito l'area dello scalo, sono stati rimossi dalle ruspe e dai mezzi spazzolatori oltre a fango, terriccio ed erba anche migliaia di topi affogati nel sottosuolo e rimasti sulla pista e sui raccordi. A quanto si apprende da fonti qualificate, sarebbero saltati oltre la metà dei tombini del sedime aeroportuale, da cui sarebbero fuoriusciti i ratti rimasti intrappolati nei tunnel di servizio sotto la pista.

Il bilancio dei voli cancellati è di circa 20 voli dirottati e una trentina cancellati, tra arrivi e partenze. L'aeroporto è stato stato chiuso al traffico ieri dalle 18 alle 21.10 per effettuare le operazioni di ripristino della sola pista ultilizzabile (l'altra è chiusa per manutenzione). Le operazioni di rimozione dei ratti sulla pista e sui raccordi sono terminate ieri, mentre si sono concluse oggi quelle sulle altre superfici del sedime aeroportuale.

Nonostante l'intensità del nubifragio con 87 millimetri di pioggia caduti in un'ora e quaranta, nessuna impianto di tipo elettonico per il controllo del traffico aereo ha subito danni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli