Italia markets closed
  • Dow Jones

    30.316,98
    +826,09 (+2,80%)
     
  • Nasdaq

    11.176,41
    +360,97 (+3,34%)
     
  • Nikkei 225

    26.992,21
    +776,42 (+2,96%)
     
  • EUR/USD

    0,9992
    +0,0165 (+1,68%)
     
  • BTC-EUR

    20.234,80
    +560,38 (+2,85%)
     
  • CMC Crypto 200

    458,41
    +12,97 (+2,91%)
     
  • HANG SENG

    17.079,51
    -143,32 (-0,83%)
     
  • S&P 500

    3.791,05
    +112,62 (+3,06%)
     

Allenatori espulsi dopo un “quasi match” innescato dal pareggio di testa ad opera di Kane

Conte e Tuchel mentre quasi vengono alle mani
Conte e Tuchel mentre quasi vengono alle mani

Che nel panorama calcistico del Regno Unito fosse un confronto muscolare lo si sapeva, ma che Chelsea-Tottenham finisse con il botto, anzi, con le botte e con Antonio Conte e Thomas Tuchel che sfiorano la rissa non lo poteva immaginare nessuno. I due allenatori sono stati espulsi dopo un “quasi match” innescato dal pareggio di testa ad opera di Kane.

Ressa in campo e Conte e Tuchel sfiorano la rissa

Ma cosa è successo? Che un match tignoso di suo e ancor più delicato per questioni di classifica da inizio campionato ha infervorato gli animi. Conte e Tuchel vanno in escandescenza a inizio ripresa, nel momento esatto  in cui Hojbjerg pareggia il gol di Koulibaly. A quel punto Conte esulta, festeggia e si gira verso la panchina avversaria. Le riprese non chiariscono se il tecnico italiano dica o meno qualcosa, ma la miccia ormai è accesa e Tuchel vede rosso e si avvicina minaccioso rispondendo a muso duro.

Il pareggio di Kane e il fischio finale

La partita continua con James che riporta avanti i Blues fino al 95′ quando uno stacco imperioso di Harry Kane determina il 2-2. Il Chelsea ha una doppia beffa-rimonta sul groppone, dato che un minuto dopo l’arbitro dichiara chiuso l’incontro. Conte allora porge la mano a Tuchel, che gliela stringe ma non la molla, Conte si divincola e i due arrivano ad un passo da darsele in campo, separati da calciatori ed addetti e poi espulsi.