Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.852,99
    -1.245,84 (-4,60%)
     
  • Dow Jones

    34.899,34
    -905,04 (-2,53%)
     
  • Nasdaq

    15.491,66
    -353,57 (-2,23%)
     
  • Nikkei 225

    28.751,62
    -747,66 (-2,53%)
     
  • Petrolio

    68,15
    -10,24 (-13,06%)
     
  • BTC-EUR

    48.700,34
    -483,87 (-0,98%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.365,60
    -89,82 (-6,17%)
     
  • Oro

    1.785,50
    +1,20 (+0,07%)
     
  • EUR/USD

    1,1320
    +0,0108 (+0,96%)
     
  • S&P 500

    4.594,62
    -106,84 (-2,27%)
     
  • HANG SENG

    24.080,52
    -659,64 (-2,67%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.089,58
    -203,66 (-4,74%)
     
  • EUR/GBP

    0,8488
    +0,0076 (+0,91%)
     
  • EUR/CHF

    1,0440
    -0,0043 (-0,41%)
     
  • EUR/CAD

    1,4471
    +0,0296 (+2,09%)
     

Alphabet: utili e fatturato III trimestre battono attese. Forte assist da Google, che vede quasi raddoppiare i profitti

·1 minuto per la lettura

Alphabet, la holding a cui fa capo Google, ha annunciato di aver riportato nel terzo trimestre dell'anno utili e fatturato migliori delle attese. Proprio Google si è confermata la gallina d'oro del colosso, con profitti quasi raddoppiati e un fatturato che, su base trimestrale, ha riportato la crescita record in 14 anni, beneficiando della forte ripresa delle entrate pubblicitarie. In generale, l'eps di Alphabet si è attestato a $27,99, rispetto ai $23,48 attesi dagli analisti intervistati da Refinitiv. Il fatturato è stato pari a $65,12 miliardi, meglio dei $63,34 miliardi attesi. Meno delle attese hanno fatto tuttavia le entrate pubblicitarie di YouTube, che si sono attestate a $7,20 miliardi, rispetto ai $7,4 miliardi attesi dal consensus. Deludente anche il fatturato della divisione Google cloud, pari a $4,99 miliardi rispetto ai $5,07 miliardi stimati. I costi di acquisizione del traffico sono stati inoltre più alti, pari a $11,50 miliardi, contro gli 11,16 miliardi attesi. Tornando a Google, le entrate pubblicitarie sono volate del 43% a $53,13 miliardi, contro i $37,1 miliardi dello stesso periodo del 2020. Il titolo Alphabet è in calo nelle contrattazioni afterhours di Wall Street: da inizio anno, le quotazioni sono salite del 58%, più del doppio dell'indice S&P 500.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli