Italia markets close in 6 hours 22 minutes
  • FTSE MIB

    23.758,58
    +77,01 (+0,33%)
     
  • Dow Jones

    31.802,44
    +306,14 (+0,97%)
     
  • Nasdaq

    12.609,16
    -310,99 (-2,41%)
     
  • Nikkei 225

    29.027,94
    +284,69 (+0,99%)
     
  • Petrolio

    65,45
    +0,40 (+0,61%)
     
  • BTC-EUR

    45.547,74
    +3.251,89 (+7,69%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.094,52
    +70,31 (+6,87%)
     
  • Oro

    1.700,50
    +22,50 (+1,34%)
     
  • EUR/USD

    1,1913
    +0,0061 (+0,51%)
     
  • S&P 500

    3.821,35
    -20,59 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    28.773,23
    +232,40 (+0,81%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.775,98
    +12,74 (+0,34%)
     
  • EUR/GBP

    0,8575
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CHF

    1,1107
    +0,0016 (+0,14%)
     
  • EUR/CAD

    1,5012
    +0,0018 (+0,12%)
     

Analisi Alphabet: sorprendono i conti

Investimenti Bnp Paribas
·1 minuto per la lettura

Come per molte big tech quotate a Wall Street, anche Alphabet ha sorpreso le attese degli analisti pubblicando i conti del quarto trimestre 2020. La holding che controlla Google ha riportato ricavi per 56,9 miliardi di dollari, con la divisione pubblicitaria che ha contribuito all’aggregato per 46,2 miliardi di dollari. Per queste misurazioni gli esperti si attendevano rispettivamente 52,7 e 42,3 miliardi di dollari. Oltre le stime di 11,9 miliardi di dollari anche i profitti, che si sono attestati a 15,7 miliardi di dollari. Interessante sottolineare come i ricavi di YouTube siano saliti del 46% nel trimestre e come la divisione cloud abbia portato ad un fatturato di 3,8 miliardi di dollari e come nel 2020 sia riuscita a far firmare al gruppo tre volte i contratti del 2019. A dispetto dei risultati trimestrali positivi, l’azienda del settore tecnologico USA deve fare i conti con diversi problemi, tra cui quelli di antitrust, privacy e problemi con i lavoratori, che hanno anche formato un sindacato.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 1.940 dollari con stop loss a 1.863 dollari e target a 2.046 dollari.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 1795,1805 NLBNPIT11D16 OPEN END

TURBO LONG 1650,4042 NLBNPIT10AC8 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short da 2.038 dollari avrebbero stop loss a 2.124 dollari e target a 1.940 dollari.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 2420,3904 NLBNPIT11D24 OPEN END

TURBO SHORT 2275,2700 NLBNPIT11713 OPEN END

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online