Italia Markets close in 4 hrs 51 mins

Analisi UniCredit

·1 minuto per la lettura

UniCredit è sotto la lente degli investitori. Goldman Sachs ha di recente confermato il giudizio “buy” sul titolo, alzando il target price da 18,10 a 20 euro, confermando il titolo nella Conviction List. Il management di UniCredit “si è impegnato a restituire sostanzialmente tutto il capitale prodotto in maniera organica”, pari ad almeno 16 miliardi di euro (le attese erano per 12 miliardi di euro). Secondo gli esperti di Goldman Sachs, questi 16 miliardi sono pari a circa il 56% dell’attuale market cap considerando l’orizzonte del piano al 2024, cioè il 14% annuo. Secondo la banca USA è la percentuale più alta fra gli istituti di credito seguiti da GS, un fatto che pone la banca guidata dall’AD Andrea Orcel al livello “massimo della retribuzione degli azionisti fra cedola e buyback, implicando un rendimento medio annuo di circa il 15% per il 2022-25”. UniCredit prevede un utile netto ad oltre 4,5 miliardi al 2024, con un rendimento del gruppo che dovrebbe passare dal 7% al 10%.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 12 euro con stop loss a 11,40 euro e obiettivo di profitto a 13 euro.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 11,8082 NLBNPIT16FS0 OPEN END

TURBO LONG 11,1579 NLBNPIT16FT8 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 13 euro con stop loss a 13,65 euro e obiettivo di profitto a 11,50 euro.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 15,4306 NLBNPIT16GG3 OPEN END

TURBO SHORT 14,7743 NLBNPIT16FU6 OPEN END

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli