Italia markets closed

Anche l'oro nella trappola della volatilità, focus su questione delle margin call

Daniela La Cava

La volatilità resta una delle protagoniste indiscusse di queste giornate sui mercati finanziari, e l'oro non fa eccezione. In questo momento le quotazioni del metallo giallo viaggiano sopra quota 1500 dollari l'oncia, mostrando una flessione di oltre l'1,3%. "Il prezzo è salito sino a 1.550, dollari prima di scendere nuovamente sotto 1.500 - ricorda Carlo Alberto De Casa, capo analista di ActivTrades -. In questa fase, stiamo assistendo a una correlazione (diretta) positiva tra le borse e l'oro, ma non è una gran sorpresa: ogni volta che c'è un crollo del mercato, molti trader usano l'oro come 'bancomat' per coprire margin calls su altre posizioni"

A livello tecnico, spiega ancora l'esperto, "esiste un'importante zona di supporto a 1.450 dollari, che é il minimo toccato due giorni fa ed anche il minimo da dicembre mentre 1.467 e 1.487 dollari sono livelli più vicini (ma meno rilevanti) da monitorare".