Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.095,00
    +29,95 (+0,12%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,77 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    26.739,03
    +336,19 (+1,27%)
     
  • Petrolio

    110,35
    +0,46 (+0,42%)
     
  • BTC-EUR

    27.816,21
    -171,44 (-0,61%)
     
  • CMC Crypto 200

    650,34
    -23,03 (-3,42%)
     
  • Oro

    1.845,10
    +3,90 (+0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0562
    -0,0026 (-0,24%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.717,24
    +596,56 (+2,96%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.657,03
    +16,48 (+0,45%)
     
  • EUR/GBP

    0,8442
    -0,0039 (-0,46%)
     
  • EUR/CHF

    1,0288
    -0,0006 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,3556
    -0,0013 (-0,09%)
     

Anicav e Assitol: contro rincari ritrovare cibi della tradizione

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 4 mag. (askanews) - Contro i rincari, ci salveranno pane, olio e pomodoro? La provocazione arriva da Anicav, l'associazione nazionale industriali conserve alimentari vegetali, e Assitol, l'associazione italiana dell'industria olearia. In un incontro organizzato a Cibus, la fiera dell'agroalimentare italiano in corso a Parma, le due organizzazioni, che rappresentano oltre 200 aziende, hanno sottolineato l'importanza di questi tre elementi straordinari, in termini di salubrità e rilevanza economica.

Un piatto nato "povero", basato sull'unione di pane fresco artigianale, olio extra vergine d'oliva e pomodoro conservato, diventato una delle ricette-simbolo della Dieta mediterranea, considerata da esperti e ricercatori il regime alimentare più salutare e sostenibile.

"Il pomodoro è da sempre un protagonista della cucina italiana e insieme a pane e olio dà vita ad una combinazione straordinaria per gusto, versatilità e salubrità - ha detto Marco Serafini, presidente Anicav - I numeri ci dicono che i consumatori, non solo quelli italiani, scelgono sempre più questi prodotti puntando sulla qualità del made in Italy".

"Anche in tempi di inflazione, i consumatori disegnano le loro scelte alimentari scegliendo cibi che garantiscono benessere" , ha spiegato Palmino Poli, delegato alla presidenza Assitol per fiere ed eventi. Intanto, il calo nei consumi di pane rallenta e, a tutt'oggi, quello artigianale resta il pane più venduto (84,1)%), con oltre 1 milione e 400mila tonnellate di prodotto acquistate nel 2021.

Secondo i dati dell'indagine benessere, italianità e attenzione alla qualità delle materie prime guidano le preferenze del consumatore. Piace molto il pane condito, con noci, olive, zucca, semi vari. I pani sono tanti: in Italia, si contano circa 200 tipi di pane, con 1500 varianti. Ma anche l'olio extra vergine conta su 500 cultivar, oltre che su decine e decine di 'blend' creati grazie alla capacità dei nostri 'oleari'. Se ne consumano circa 600mila tonnellate all'anno, mentre all'export se ne destinano circa 400mila.

E' grazie all'olio extravergine che i micro-nutrienti del pomodoro sono assorbiti dal nostro organismo. In particolare, il licopene, sostanza antiossidante le cui virtù anti-tumorali sono oggetto di molti studi, è liposolubile, quindi è assimilato soltanto se addizionato ad un grasso, per giunta "buono" come l'extravergine. Questo carotenoide principale responsabile del colore rosso, agisce inibendo il danno ossidativo causato dai radicali liberi. Insomma, pane, olio e pomodoro è una pietanza "anti-age".

A rendere ancora più appetibile questa pietanza, è la sua natura sostenibile, soprattutto in funzione anti-spreco. Veloce e facile da preparare, con olio e pomodoro si può recuperare anche il pane che ha più di un giorno di età. Inoltre, è gradita a tutti, vegani compresi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli