Italia markets closed

Anonymous svela un retroscena sulla morte della Principessa Triste

anonymousladydiana

Il gruppo di hacker Anonymous – dopo la morte di George Floyd – avrebbe annunciato di essere in possesso di alcuni documenti compromettenti e riguardanti il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, il Vaticano e persino la Famiglia Reale Inglese. A quanto pare uno dei file in possesso dell’organizzazione riguarderebbe la morte della compianta Diana Spencer, ex moglie del Principe Carlo tragicamente scomparsa nel 1997.

Lady Diana e Anonymous: la registrazione

Sembra che il gruppo hacker Anonymous sia in possesso di una registrazione che confermerebbe che Lady Diana sia stata assassinata, mentre l’incidente stradale nel tunnel dell’Alma a Parigi sarebbe stato una copertura per nascondere le responsabilità della famiglia Reale dietro l’omicidio dell’amatissima principessa. Sembra che poco prima di morire Diana avesse realizzato delle registrazioni documentando un caso di violenza avvenuto a Palazzo. Stando a indiscrezioni la Principessa avrebbe voluto rivelare al mondo intero il contenuto della registrazione, ma questo avrebbe provocato uno scandalo che la famiglia Reale non avrebbe mai potuto permettere.

GUARDA ANCHE - 94 anni e non sentirli, la Regina va ancora a cavallo

Non è la prima volta che si parla di un presunto ruolo della Corona nella morte della Principessa, che certamente dopo la sua separazione da Carlo non si era attirata la simpatia del Principe e della Regina (e anzi, aveva divulgato informazioni riguardanti il suo matrimonio che hanno gettato pesanti ombre sulla famiglia Reale, a partire dai continui tradimenti di Carlo e dai suoi tentativi di suicidio). Sui social si è scatenata una bufera per la notizia dei file posseduti da Anonymous, e chissà se presto la vicenda non avrà finalmente ulteriori sviluppi.