Italia Markets closed

Anpal Servizi, Catalfo:ok concorso in parte riservato a dipendenti

Vis

Roma, 9 ott. (askanews) - Il Governo vuole "procedere, in accordo con il nuovo piano industriale di Anpal Servizi, che sarà varato a breve, a bandire un concorso in parte riservato al personale già dipendente" dell'agenzia. Lo ha detto il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, durante il question time alla Camera.

"E' opportuno sottolineare che la questione affonda le radici nella mancanza di visione ascrivibile alle passate gestioni dell'agenzia - ha proseguito - infatti è tangibile che il precariato in Italia Lavoro Spa, oggi Anpal Servizi Spa, nasca all'inizio degli anni Duemila. Dai dati in nostro possesso sono oggi presenti in azienda 91 tra collaboratori e lavoratori a tempo determinato con almeno 15 anni di anzianità, 113 con almeno 10 anni, 304 con almeno 5 anni".

Il ministro del Lavoro ha affermato che, per consentire all'agenzia di intervenire nei prossimi mesi a tutela dell'attuale forza lavoro, "l'intervento normativo previsto dal decreto-legge 101/2019 ha eliminato il limite di un milione di euro al fine di procedere a un maggiore numero di assunzioni. La norma infatti prevede lo stanziamento di 10 milioni per il suo funzionamento e di un milione per le spese di personale al quale potranno aggiungersi le altre fonti di finanziamento".

Tuttavia, per il momento il ministero "non ritiene priva di dubbi la possibilità di attivare una procedura di stabilizzazione intesa come automatica trasformazione di rapporti a tempo determinato in rapporti di lavoro a tempo indeterminato - ha concluso Catalfo - da un punto di vista normativo la trasformazione automatica non deve violare i principi del decreto legislativo n. 165 del 2001 a cui devono attenersi anche le società a controllo pubblico. Inoltre, lo stesso regolamento interno di Anpal Servizi adottato nel 2017 non è mai stato sottoposto all'approvazione del Cda di Anpal. Risulta in corso un'indagine aperta nel dicembre 2017 dalla Procura della Corte di conti nei confronti della stessa agenzia".