Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.591,15
    -5,19 (-0,02%)
     
  • Nasdaq

    10.944,69
    -70,20 (-0,64%)
     
  • Nikkei 225

    27.686,40
    -199,47 (-0,72%)
     
  • EUR/USD

    1,0503
    +0,0034 (+0,33%)
     
  • BTC-EUR

    16.012,88
    -294,48 (-1,81%)
     
  • CMC Crypto 200

    394,61
    -7,42 (-1,85%)
     
  • HANG SENG

    18.814,82
    -626,36 (-3,22%)
     
  • S&P 500

    3.930,86
    -10,40 (-0,26%)
     

Antitrust avvia istruttoria su Enel Energia e Sen per prescrizione biennale

Il nuovo logo della più grande utility italiana, l'Enel, a Milano.

MILANO (Reuters) - L'Autorità garante della concorrenza e del mercato ha avviato un nuovo procedimento istruttorio nei confronti delle società Enel Energia e Servizio elettrico nazionale per contestare "l'ingiustificato rigetto" delle istanze di prescrizione biennale presentate dagli utenti a causa della tardiva fatturazione dei consumi di luce e gas.

E' quanto si legge in un comunicato.

Nel gennaio 2021 le due società erano state sanzionate per lo stesso motivo, sottolinea la nota.

In una nota in risposta all'Agcm, le due società precisano che il procedimento si basa su alcune decine di reclami di clienti che lamentano il mancato accoglimento delle loro istanze. "Al contrario, la linea di condotta delle società, emersa anche nel corso dell'ispezione, è di accoglimento di tutte le istanze di prescrizione rientranti nell'ambito di applicazione della normativa, salvo i casi di dolo accertato".

Le società precisano inoltre che il precedente provvedimento sanzionatorio del gennaio 2021, citato nel comunicato dell’Autorità, è stato impugnato e il relativo giudizio è tuttora in corso".

"Le società ritengono di aver sempre agito nel pieno rispetto della normativa primaria e di settore e confidano di poter dimostrare la correttezza del proprio operato nel corso del procedimento", conclude il comunicato Enel.

Il comunicato dell'Antitrust ricorda che le Leggi di Bilancio 2018 e 2020 hanno introdotto e disciplinato la possibilità di eccepire la prescrizione biennale dei crediti vantati dagli operatori del settore energetico in relazione ai consumi di luce e gas pluriennali fatturati in ritardo, in modo da arginare il fenomeno dei cosiddetti "maxi-conguagli".

"Nonostante nel gennaio 2021 l'Autorità abbia già accertato questa pratica e sanzionato Enel e Sen molti consumatori hanno continuato a segnalare il mancato accoglimento delle istanze di prescrizione biennale", si legge nella nota Agcm.

Ieri l'Autorità ha condotto ispezioni nelle sedi di Enel Energia e di Sen, in qualità di parti del procedimento, e di E-distribuzione in qualità di società terza, avvalendosi della collaborazione dei militari della Guardia di Finanza.

(Giancarlo Navach, editing Sabina Suzzi)