Italia markets closed
  • Dow Jones

    27.512,62
    -822,95 (-2,90%)
     
  • Nasdaq

    11.285,52
    -262,76 (-2,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.494,34
    -22,25 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,1826
    -0,0042 (-0,35%)
     
  • BTC-EUR

    10.872,70
    -226,38 (-2,04%)
     
  • CMC Crypto 200

    256,34
    -7,07 (-2,69%)
     
  • HANG SENG

    24.918,78
    +132,68 (+0,54%)
     
  • S&P 500

    3.382,32
    -83,07 (-2,40%)
     

App Immuni, in Veneto non funziona: dati positivi mai caricati

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Nonostante sia la quarta regione per numero di scaricamenti dell’applicazione, Immuni non è attiva in Veneto. A scoprirlo, dopo diverse denunce e tentativi falliti, è stato il Corriere Veneto che ha evidenziato come il meccanismo che dovrebbe segnalare eventuali positività nelle vicinanze in terra veneta è lontana dal compiere il proprio lavoro.

Contattati da un positivo al Covid-19 che voleva caricare nel database la cartella clinica che avrebbe inviato la sequenza alfanumerica da girare a tutte le persone entrate in contattato con lui nell’ultimo periodo, l’Ufficio igiene di Padova ha risposto in maniera spiazzante: “Mi dispiace: non siamo in grado di inserire il suo codice nel database. L’app Immuni non è attiva al momento in Veneto”.

La situazione, secondo quanto riportato dal Corriere, non riguarda soltanto il Padovano, ma anche le altre aziende sanitarie del Veneto. Lo stesso accadrebbe in altre parti d’Italia, dove le Asl non richiederebbero il codice per accedere ai dati di tracciamento. Stando a quanto riferito emerge dunque che nessuna tra le persone che hanno installato Immuni in Veneto riceveranno notifiche circa la presenza di positivi nelle vicinanze e se qualche positivo fosse intenzionato a comunicare il codice riceverà la stessa risposta.

VIDEO - Le mascherine fanno male ai polmoni?

Luca Zaia, governatore della Regione Veneto, ha rassicurato tutti: “Tutto quello che è previsto come incombenza da parte dell’ente pubblico per la gestione di Immuni noi, nel rispetto delle competenze, lo facciamo. Diamo corso a quello che è previsto per coloro che si scaricano Immuni, non è che restano isolati in Veneto, ci mancherebbe”.

Dati alla mano il Veneto è la quarta regione per numero di download, dietro a Lombardia, Lazio ed Emilia Romagna, con oltre 534mila utenti che l’hanno scaricata.