Italia Markets open in 2 hrs 7 mins

Appalti, crescono amministrazioni che puntano su qualità e diritti -4-

Cos

Roma, 30 gen. (askanews) - Come ha di recente ricordato il Tar Lazio (sentenza 23 dicembre 2019 n. 14749), si conclude infatti, "una competizione basata unicamente sul prezzo può invero determinare esternalità negative, in quanto induce le imprese a utilizzare manovalanza non specializzata, prodotti a basso costo, andando evidentemente ad incidere sulla qualità del servizio reso alla PA e scaricando sulla collettività il costo in termini di inquinamento, abbassamento del tenore di vita dei lavoratori, mancato sviluppo delle imprese di settore, le quali, diversamente, ricorrendo ad un sistema premiante il rapporto qualità/prezzo delle offerte, potrebbero essere invece incoraggiate all'innovazione sotto il profilo organizzativo/tecnologico/produttivo etc. Obiettivi, questi, che ispirano gli interventi normativi comunitari e nazionali in materia di appalti pubblici, non solo al fine di aprire il relativo mercato alle imprese degli Stati membri, ma anche, in un'ottica di politica economica più generale, al fine di stimolare la crescita delle Pmi, di limitare l'impatto ambientale, nonché di evitare i costi sociali derivanti da una concorrenza basata solo sul prezzo".