Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    48.306,39
    +818,04 (+1,72%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2167
    +0,0098 (+0,82%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8695
    +0,0013 (+0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4743
    +0,0081 (+0,55%)
     

Apple, Commissione Ue avvia indagine formale: 'abuso di posizione dominante' sul caso Spotify

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

Titolo Apple sotto pressione a Wall Street dopo l'annuncio della Commissione europea, in particolare della divisione di Antitrust di Margrethe Vestager, che ha deciso di aprire una indagine formale sul colosso di Cupertino per "abuso di posizione dominante" nella distribuzione delle App di musica in streaming attraverso la sua App Store. Bruxelles aveva lanciato un'indagine su App Store l'anno scorso, dopo la segnalazione arrivata dalla piattaforma di musica in streaming Spotify, che nel 2019 aveva denunciato come Apple pretendesse dagli sviluppatori di APP una commissione del 30% su ogni transazione effettuata su App Store. Inoltre, nella denuncia Spotify aveva accusato Apple di impedire agli sviluppatori di comunicare con i clienti. Apple ha risposto che la posizione dell'Unione europea è contraria al principio della "concorrenza leale".