Apple crolla al Nasdaq, che succede?

Apple perde al momento al Nasdaq con alti volumi di scambio il 4,7%. Alla base del crollo sembrano esserci diverse cause. La società di clearing COR ha alzato il margin richiesto per le transazioni sul titolo dal 30% al 60%. Ciò vuol dire che gli investitori devono utilizzare più soldi propri per acquistare Apple oppure vendere le azioni che hanno già in portafoglio per evitare di dover impiegare più contanti. Alcuni operatori indicano inoltre che dalle indicazioni arrivate da AT&T sulle vendite di smartphone per il corrente trimestre risulta che la domanda per l'iPhone potrebbe essere inferiore alle attese a causa della crescente concorrenza da parte dei prodotti che si basano su Android. Secondo quanto riporta infine il rinomato giornale di informazione tecnologica "DigiTimes" i fornitori di Apple si attenderebbero che le vendite dell'iPhone raggiungeranno il loro apice durante il corrente trimestre e che nel primo trimestre del 2013 la domanda di componenti per lo smartphone calerà di più del 20%.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.675,75 -1,18% 23 apr 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.175,97 0,74% 23 apr 17:50 CEST
Ftse 100 6.674,74 0,11% 23 apr 17:35 CEST
Dax 9.544,19 0,58% 23 apr 17:45 CEST
Dow Jones 16.501,65 0,08% 23 apr 22:30 CEST
Nikkei 225 14.529,35 0,12% 02:40 CEST

Ultime notizie dai mercati