Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.352,46
    +151,02 (+0,68%)
     
  • Dow Jones

    29.910,37
    +37,90 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    12.205,85
    +111,44 (+0,92%)
     
  • Nikkei 225

    26.644,71
    +107,40 (+0,40%)
     
  • Petrolio

    45,53
    -0,18 (-0,39%)
     
  • BTC-EUR

    14.370,01
    +198,68 (+1,40%)
     
  • CMC Crypto 200

    333,27
    -4,23 (-1,25%)
     
  • Oro

    1.788,10
    -23,10 (-1,28%)
     
  • EUR/USD

    1,1967
    +0,0054 (+0,45%)
     
  • S&P 500

    3.638,35
    +8,70 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    26.894,68
    +75,23 (+0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.527,79
    +16,85 (+0,48%)
     
  • EUR/GBP

    0,8989
    +0,0073 (+0,81%)
     
  • EUR/CHF

    1,0823
    +0,0026 (+0,24%)
     
  • EUR/CAD

    1,5540
    +0,0039 (+0,25%)
     

Apple, Dombrovskis: sentenza non cambia la nostra determinazione

Voz
·1 minuto per la lettura

Roma, 15 lug. (askanews) - La sentenza della Corte europea su Apple "non cambier la determinazione della Commissione" di affrontare il problema "urgente" della tassazione sulle imprese, che in certi casi risulta del tutto insostenibile. "Si considera normale che in certi casi le multinazionali paghino l'1%, se non meno, sui profitti realizzati in Europa, non sostenibile", ha affermato il vicepresidente della Commissione europea, Valdis Dombrovskis, interpellato sul caso Apple durante la conferenza stampa di presentazione delle nuove poste Ue sulla tassazione. Sempre sul caso Apple "useremo tutti gli strumenti a nostra disposizione per affrontare questa questione", ha aggiunto.